DIRETTA MOTOGP/ Qualifiche: Marquez in pole, ottimi Petrucci e Miller! (Gp Francia)

- Mauro Mantegazza

Diretta MotoGp qualifiche, FP3 e FP4 Gp Francia 2019 Le Mans: tempi e classifica delle sessioni del quinto Gran Premio stagionale (oggi sabato 18 maggio)

dovizioso marquez motogp
Diretta MotoGp: Dovizioso e Marquez - repertorio LaPresse

Che la pista sia asciutta, bagnata o umida non fa assolutamente differenza per Marc Marquez che ha conquistato la pole position nelle qualifiche del Gran Premio di Francia della MotoGp nonostante un paio di cadute tra FP4 e Q2 che non hanno assolutamente compromesso il suo programma di lavoro. In sella alla Honda ufficiale lo spagnolo ha girato in 1’40″952 individuando la finestra temporale giusta per fare il tempo buono quando la pioggia ha concesso una sporadica tregua. Con la pista di Le Mans impraticabile con le slick ma non abbastanza bagnata per far funzionare a dovere le rain, i centauri hanno guidato praticamente sulle uova e queste condizioni esaltano le doti di Danilo Petrucci e Jack Miller, tra i migliori specialisti sul bagnato/umido e non a caso saranno proprio loro due ad affiancare Marquez in prima fila nella griglia di partenza. Valentino Rossi, inizialmente fuori dalla Q2, è rientrato in extremis grazie alla scelta di montare subito le gomme d’asciutto in Q1 a differenza dei suoi colleghi che invece hanno usato gli pneumatici da pioggia per poi passare alle slick quando nel frattempo aveva ripreso a piovere. In questa maniera il Dottore ha conquistato una seconda fila insperata dopo la FP3, una seconda fila tutta italiana con la presenza di Dovizioso e Morbidelli. Maverick Vinales, che ha sempre guidato la classifica nelle prove libere, è venuto clamorosamente a mancare nel momento decisivo e si è dovuto accontentare dell’undicesima casella sullo schieramento, è andata decisamente peggio ad Alex Rins che partirà addirittura dalla penultima fila, in sella a una Suzuki che con il maltempo non va proprio. {agg. di Stefano Belli}

MARQUEZ IN POLE POSITION

Anche sotto la pioggia comanda la legge di Marc Marquez: il campione del mondo in carica della MotoGp, nonostante una caduta, fa il miglior tempo in 1’40″952 nella seconda manche di qualifiche del Gran Premio di Francia sul circuito di Le Mans, che gli consente di prendersi la pole position. Accanto a lui in prima fila due tra i migliori interpreti del bagnato, Danilo Petrucci e Jack Miller (caduto anch’egli durante le fasi più concitate della Q2). Seconda fila tutta italiana con Andrea Dovizioso, Valentino Rossi (costretto a virare sulle rain) e Franco Morbidelli; in terza fila troviamo Nakagami, Lorenzo e Aleix Espargaro che cerca di riportare un po’ in alto l’Aprilia che invece naufraga con Andrea Iannone. Quartararo, Vinales e Pol Espargaro si devono accontentare della quarta fila. {agg. di Stefano Belli}

Q1 MOTOGP, PASSANO ROSSI E MORBIDELLI

All’inizio della Q1 Valentino Rossi è l’unico a scendere in pista con le slick ma la scelta – almeno in un primo momento – non paga e il Dottore si ritrova nelle retrovie mentre Morbidelli con le rain stampa un 1’39″284 che lo colloca in vetta alla classifica dei tempi. Con il passare dei minuti l’asfalto si asciuga sempre più e proprio il Dottore scavalca il connazionale in 1’39″074, gli altri si convincono così a cambiare gomma e ad abbandonare gli pneumatici da pioggia, ma nel frattempo ricomincia a cadere acqua dal cielo e così le condizioni del circuito di Le Mans peggiorano quel tanto che basta per rendere inavvicinabile il tempo del campione di Tavullia. Entra in Q2 anche Franco Morbidelli, niente da fare per Bagnaia, Zarco, Crutchlow, Oliveira, Abraham, Mir, Rins, Rabat, Syahrin e Iannone che vengono eliminati. Una piccola pausa e poi i piloti della MotoGp si contenderanno la pole position del Gran Premio di Francia{agg. di Stefano Belli}

MOTOGP, CACCIA ALLA POLE POSITION!

Sul circuito di Le Mans si è appena concluso il quarto e ultimo turno di prove libere del Gran Premio di Francia, quinta tappa della MotoGp 2019. Dopo essere caduto a inizio sessione, Marc Marquez ha preso bene le misure alla pista umida e ha realizzato il miglior tempo in 1’39″777, precedendo Petrucci, Vinales, Morbidelli, Rins, Crutchlow, Dovizioso, Pol Espargaro, Quartararo e Rossi. Condizioni veramente difficili da interpretare con la pioggia che va e viene, rendendo la pista non adatta né alle slick né alle rain, nelle qualifiche sarà quindi fondamentale trovare il giusto compromesso e individuare il limite esatto oltre il quale spingersi oltre non solo non è producente ma anche dannoso. Nella Q1 che partirà a breve vedremo in azione Morbidelli, Crutchlow, Bagnaia, Rossi, Mir, Rins, Zarco, Abraham, Iannone, Oliveira, Rabat e Syahrin: almeno un big rischia di rimanere fuori dalle prime quattro file della griglia di partenza, visto che passano in Q2 soltanto i primi due. {agg. di Stefano Belli}

FP4 MOTOGP, MARQUEZ SCIVOLA CON LE SLICK

Il quarto turno di prove libere del Gran Premio di Francia (quinto appuntamento della MotoGp 2019) comincia con alcuni piloti che tentano l’azzardo delle slick sebbene la pista non sia completamente asciutta – anche se nel frattempo ha quasi smesso di piovere. Con la gomma fredda Marc Marquez esagera e finisce subito a terra, senza riportare conseguenze fisiche e riuscendo a rimettere in moto la sua Honda. Molto più prudente Valentino Rossi che giustamente pensa soltanto a non cadere per non compromettere la sua presenza nella Q1, visto che il Dottore nelle precedenti sessioni non è riuscito a centrare la top ten e rischia di restare escluso dalla Q2. Scelta diversa per Tito Rabat che è uscito dai box calzando le rain, lo spagnolo può quindi permettersi di spingere e fermare il cronometro sull’1’44″343, unico tempo finora significativo di questa FP4. {agg. di Stefano Belli}

MOTOGP, VIA ALLA FP4

Tra pochi minuti i piloti sulla MotoGp torneranno a girare sulla pista di Le Mans per disputare il quarto e ultimo turno di prove libere del Gran Premio di Francia, quinto appuntamento della stagione 2019. La FP4 precede le qualifiche che assegneranno la pole position e definiranno la griglia di partenza per la gara di domani, quindi sarà fondamentale ottimizzare l’assetto della moto, perfezionare il feeling con il tracciato e trovare le giuste mescole di gomme. Il tutto servirà ovviamente anche in ottica gara, visto che le previsioni meteo per domani escludono un miglioramento delle condizioni climatiche e invece danno alte probabilità di pioggia nel primo pomeriggio. In questo momento l’asfalto resta umido e le temperature (di circa 15 gradi) sono più autunnali che tardo-primaverili. {agg. di Stefano Belli}

MOTOGP, ZARCO CERCA IL RISCATTO A LE MANS

Johann Zarco è sicuramente una delle grandi delusioni di questo inizio 2019 in MotoGp: il pilota francese, che aveva debuttato nella classe regina grazie al team Tech-3 (squadra satellite della Yamaha), si era ben distinto cogliendo anche dei piazzamenti sul podio, catturando l’attenzione della KTM che ha quindi deciso di puntare su di lui per fare il salto di qualità e occupare stabilmente le posizioni che contano. Invece il nativo di Cannes ha faticato ad adattare il suo stile di guida alla nuova moto e così, dopo 4 gare, il miglior risultato ottenuto finora è un tredicesimo posto. Un bottino decisamente insufficiente, al punto che hanno cominciato a circolare le voci di un possibile divorzio tra Zarco e la KTM già al termine di quest’anno. Visto che il rapporto tra le due parti sembra esserci già incrinato irrimediabilmente, a meno che un exploit sulla pista di casa, Le Mans, non consenta di raddrizzare una stagione sin qui disastrosa. {agg. di Stefano Belli}

MOTOGP, VINALES IL PIÙ VELOCE NELLA FP3

Su pista bagnata Maverick Vinales ha realizzato il miglior tempo nel terzo turno di prove libere del Gran Premio di Francia (quinto appuntamento della MotoGp 2019) girando in 1’42″498. Alle spalle del portacolori della Yamaha troviamo il campione del mondo in carica Marc Marquez che anche sul bagnato ha dimostrato di avere un gran ritmo, al terzo posto si posiziona Jack Miller, uno dei migliori quando si tratta di correre sotto l’acqua. In ripresa Johann Zarco, sulla pista di casa il pilota della KTM coglie un incoraggiante quinto posto davanti al migliore degli italiani, Danilo Petrucci. Nella top ten della FP3 sono presenti pure Dovizioso e Rossi ma il Dottore rimane solamente quattordicesimo nella classifica combinata, quindi dovrà prendere parte alla Q1 così come Morbidelli, Crutchlow, Bagnaia, Mir, Rins e Iannone. {agg. di Stefano Belli}

FP3 MOTOGP, CONTINUA A PIOVERE

A 20 minuti dalla fine del terzo turno di prove libere del Gran Premio di Francia (quinto appuntamento della MotoGp 2019) le condizioni climatiche non sono cambiate rispetto all’inizio della sessione: pioggia fitta ma incessante con i piloti che faticano a girare sotto l’1’45”, gli unici a esserci riusciti finora sono stati Marc Marquez, Maverick Vinales e Franco Morbidelli. Occhi puntati su Danilo Petrucci, Jack Miller e Pol Espargaro che in passato hanno dimostrato di andare molto forte sotto l’acqua, non a caso il ternano è quarto, l’australiano è sesto, all’appello manca solamente il portacolori della KTM che è soltanto tredicesimo. Ovviamente i tempi di questa mattina non influiranno minimamente sulla classifica combinata che servirà a stabilire chi entra direttamente in Q2 e chi invece dovrà passare per la Q1. {agg. di Stefano Belli}

MOTOGP LE MANS, I PILOTI GIRANO SOTTO L’ACQUA

Una leggera pioggerellina sta accompagnando i piloti della MotoGp nei primi minuti della terza sessione di prove libere in corso a Le Mans, pista che domani ospiterà il Gran Premio di Francia. L’asfalto umido rende impraticabili le gomme slick costringendo i centauri a montare le rain, di conseguenza finché le condizioni rimarranno così sarà impossibile migliorare i tempi della giornata di ieri e se Giove Pluvio non concederà una tregua a breve rischiamo di assistere a una Q1 con parecchi ospiti illustri: Morbidelli, Crutchlow, Rossi e Rins sono fuori dai primi dieci e a questo punto due di loro sicuramente non saranno tra le prime quattro file della griglia di partenza. In ogni caso l’attività sul circuito è frenetica, i piloti non rinunciano a girare anche per prepararsi all’eventualità – più che concreta – di una qualifica bagnata sotto l’acqua. Il più veloce al momento è Marquez che ha girato in 1’46″941.

MOTOGP LE MANS, VIA ALLA FP3!

Tra un quarto d’ora comincerà sulla pista di Le Mans la terza sessione di prove libere del Gran Premio di Francia, quinta tappa della MotoGp 2019. A rendere ancora più incerto questo sabato è arrivato anche il maltempo, per le qualifiche in programma nel primo pomeriggio è infatti prevista pioggia e questa variabile potrebbe condizionare fortemente la classifica dei tempi e la griglia di partenza per la gara di domani. Al momento abbiamo la seguente top ten: 1^ Vinales, 2^ Marquez, 3^ Quartararo, 4^ Lorenzo, 5^ Dovizioso, 6^ Petrucci, 7^ Pol Espargaro, 8^ Aleix Espargaro, 9^ Nakagami e 10^ Miller. Fuori dai primi dieci gente come Morbidelli, Crutchlow, Bagnaia, Rossi e Rins che quindi dovranno sperare che nella FP3 la pista resti asciutta in modo da poter recuperare più terreno possibile in graduatoria e sfuggire così alla Q1 che mette in palio gli ultimi due posti disponibili per la manche che assegnerà la pole position. {agg. di Stefano Belli}

MOTOGP, IL PUNTO DELLA SITUAZIONE

La Honda c’è sia con Marquez che con Lorenzo, la Yamaha risponde presente con Vinales e Quartararo (ormai già diventato una garanzia sul giro secco), un po’ meno con Valentino Rossi, la Ducati resta alla finestra: ecco cosa ci dice il venerdì della MotoGp sulla pista di Le Mans, dove storicamente è difficile vedere una casa dominare sulle altre. Tant’è vero che nella top ten della classifica combinata dei tempi sono presenti anche KTM e Aprilia (sin qui le vere delusioni di questo inizio 2019) con i fratelli Espargaro. Mancano all’appello solamente le Suzuki di Rins Mir ma guai a darle per spacciate, visto che hanno già dimostrato nei precedenti appuntamenti di avere delle risorse che nessuno sospettava. Spiace soltanto non vedere nel mucchio che conta il Dottore, che proprio qui in Francia sogna di tornare sul gradino più alto del podio che aveva soltanto sfiorato un mese fa ad Austin. E che invece rischia di rimanere fuori dalla Q2 se questa mattina nel terzo turno di prove libere non troverà il giro buono per rientrare almeno tra i primi dieci. {agg. di Stefano Belli}

MOTOGP, GLI APPUNTAMENTI DI OGGI

La MotoGp è in diretta anche oggi, sabato 18 maggio: grande appuntamento con le qualifiche del Gran Premio di Francia 2019 sul tradizionale circuito di Le Mans per stabilire la griglia di partenza e l’autore della pole position del quinto appuntamento con il Motomondiale 2019. Gli appassionati italiani non dovranno preoccuparsi del fuso orario, perché gli appuntamenti dalla Francia saranno naturalmente quelli classici dei Gran Premi del Vecchio Continente: si parte alle ore 9.55 con le prove libere FP3, 45 minuti particolarmente importanti anche perché definiranno la classifica combinata delle prime tre sessioni di libere che stabiliscono i dieci qualificati direttamente al Q2; alle ore 13.30 i 30 minuti della FP4, poi le due sessioni delle qualifiche, da 15 minuti ciascuno: alle ore 14.10 via alla Q1, alle ore 14.35 ecco la decisiva Q2 che definirà le prime quattro file della griglia di partenza, secondo un format ormai ampiamente consolidato. Spesso a Le Mans sorpassare è difficile, dunque le qualifiche avranno già un peso notevolissimo sulla corsa.

Le qualifiche del Gran Premio di Francia 2019 della MotoGp dal circuito di Le Mans saranno il grande evento di oggi e naturalmente saranno trasmesse in tv su Sky Sport MotoGp HD, canale numero 208 della piattaforma satellitare Sky, che garantisce anche lo streaming. Giornata molto attesa con le prove ufficiali sullo storico circuito che è un luogo mitico per tutti gli appassionati del motorsport, a due oppure a quattro ruote. Per tutti gli appassionati di motociclismo, ribadiamo dunque che anche quest’anno la MotoGp e le altre classi sono trasmesse integralmente da Sky sul satellite: per il Gran Premio di Francia c’è da segnalare tuttavia che, per chi non è abbonato Sky, le qualifiche non saranno visibili in tempo reale in chiaro su Tv8, non essendo questo Gp compreso fra quelli trasmessi in tempo reale – il meccanismo è rimasto lo stesso degli anni passati. Adesso comunque presentiamo tutte le modalità per seguire le ben quattro sessioni in programma oggi dell’appuntamento sul circuito di Le Mans per seguire in tv e streaming la MotoGp.

STREAMING MOTOGP, GP FRANCIA 2019: DOVE IN CHIARO

Ricordiamo pure che lo streaming video sarà garantito agli abbonati tramite l’applicazione Sky Go. Il punto di riferimento è sempre Guido Meda, ormai storica voce della MotoGp, ma non mancano in questo 2019 alcune novità nell’offerta Sky per le moto, ad esempio Mattia Pasini che entra nella squadra dei commentatori tecnici insieme ad Alex De Angelis e affiancherà Rosario Triolo per le categorie minori. Come sempre il filo conduttore della giornata sarà Paddock Live, la rubrica contenitore che collegherà tutte le varie sessioni delle tre classi. Per quanto riguarda la tv in chiaro, si potrà seguire la giornata di oggi su Tv8 (canale numero 8 del telecomando) ma non in tempo reale, come abbiamo già segnalato: il Gran Premio di Francia infatti è uno di quelli che su Tv8 non sarà visibile in tempo reale, dunque sarà possibile vivere tutte le emozioni delle qualifiche della classe regina del motociclismo da Le Mans anche per i non abbonati Sky ma in differita dalle ore 16.45. Ricordiamo infine anche i riferimenti ufficiali del Mondiale su Twitter, l’account @MotoGp, così come la pagina MotoGp su Facebook.

DIRETTA MOTOGP, GP FRANCIA 2019: LA STORIA A LE MANS

In attesa di vivere questa lunga e intensa giornata di diretta MotoGp, facciamo una breve storia del Gran Premio di Francia. La storia delle gare motociclistiche in Francia è decisamente lunga, visto che la prima edizione del Gran Premio risale addirittura al 1920, proprio qui a Le Mans, ai tempi di un motociclismo a dir poco pionieristico. Nei primi anni il Gp transalpino fu molto itinerante, visto che fino al 1939 fu ospitato da molte città, ma è da segnalare la sua grande regolarità: solo nel 1934 non si disputò. Dopo la Seconda Guerra Mondiale invece si dovette attendere il 1949 per il ritorno del Gp francese, non valido però per il Mondiale che nacque proprio in quell’anno. Per la prima edizione “iridata” bisogna dunque attendere il 1951 ad Albi. In effetti in quegli anni vi furono diverse interruzioni, prima che il Gran Premio di Francia tornasse in pianta stabile nel calendario a partire dal 1959 con le uniche eccezioni del 1968 e 1971. Restò invece la tradizione dell’essere una gara molto itinerante: limitandoci alle edizioni valide per il Mondiale, si è corso ad Albi, Rouen, Reims, Clermont Ferrand, Le Mans, Le Castellet, Nogaro e Magny Cours, dunque praticamente ogni circuito francese ha avuto l’onore di ospitare il Motomondiale.

Dal 2000 però Le Mans è diventata la sede fissa del Gp Francia e dunque questa sarà la ventesima edizione consecutiva che si disputerà sul circuito Bugatti, solo in parte coincidente con il più lungo Circuit de la Sarthe, quello dove si disputa la leggendaria 24 Ore automobilistica. Di certo questa non è una delle gare preferite da Valentino Rossi, che a Le Mans ha vinto solo nel 2002, 2005 e 2008, oltre che nel 1997 in classe 125, quando però si correva ancora al Paul Ricard di Le Castellet. Ben sei vittorie tra le varie classi sono state ottenute invece da Jorge Lorenzo, di cui cinque nella classe regina compresa la doppietta 2015-2016: possiamo dunque dire che Jorge ha la maggior confidenza con Le Mans fra i big. Marc Marquez invece vanta la vittoria in Moto2 del 2011 e quelle in MotoGp del 2014 e dell’anno scorso, ma come Rossi non ha di certo il Gp Francia come sua corsa preferita. Maverick Vinales si è imposto invece nel 2011 e nel 2013 nella cilindrata più piccola e poi ha vinto nel 2017, quando la MotoGp sembrava ancora un feudo della Yamaha. Per Andrea Dovizioso infine troviamo solo la vittoria 2004 nella classe 125. Adesso però è giunto il tempo di tornare all’attualità e di far parlare l’unico giudice, cioè la pista, quindi mettiamoci comodi: la diretta MotoGp delle qualifiche e delle prove libere FP3 e FP4 del Gran Premio di Francia 2019 sul circuito di Le Mans sta per cominciare…

© RIPRODUZIONE RISERVATA