DIRETTA/ Atalanta-Napoli live (Serie A 2011/2012): segui e commenta la partita in temporeale

- La Redazione

Atalanta-Napoli è uno dei due anticipi serali di questa tredicesima giornata di Serie A. L’Atalanta non ha mai perso in casa, il Napoli-b deve vincere. La diretta di Atalanta-Napoli live

inler_napoli_r400
Gokhan Inler (foto ANSA)

Atalanta-Napoli è uno dei due anticipi serali di questa tredicesima giornata di Serie A. L’Atalanta a quota tredici deve cercare di fare il colpaccio che le permetterebbe di agganciare il treno delle squadre a centroclassifica e puntellare ulteriormente una stagione che nonostante la penalizzazione di sei punti l’la vede tra le candidate a una salvezza tranquilla. Il Napoli dal canto suo, a quota quindici, arriva sule ali dell’entusiasmo della partita di Champions League e ora con una partita in meno deve ricominciare ad essere un rullo compressore anche in campionato se vuole reinserirsi prepotentemente nel gruppo di testa. Il risultato di pareggio in Atalanta-Napoli naturalmente sarebbe positivo per i padroni di casa mentre rappresenterebbe un ulteriore rallentamento per gli ospiti, che a quel punto saranno messi davanti a scelte importanti per la loro stagione.
L’Atalanta si prepara ad ospitare il Napoli allo stadi Azzurri d’Italia dopo aver raccolto otto punti in cinque partite. I gol di Denis hanno tenuto in corsa i nerazzurri un pochino in flessione rispetto al roboante inizio campionato ma comunque in grado di tenere una media punti di tutto rispetto e comunque non da zona retrocessione. Il Tanque Denis ha realizzato nove reti, record di gol per lui in campionato, e insieme a Moralez (quattro reti per lui, ma è a secco da un po’) costituisce la coppia gol dell’Atalanta che cercherà di perforare una delle difese meno battute del campionato, quella appunto del Napoli. Qualche problema di formazione in ogni caso c’è per Stefano Colantuono. Brighi, Caserta, Capelli e Tiribocchi sono fermi ai box e ben quattro giocatori sono diffidati e rischiano di saltare la prossima gara se la partita si trasformasse in un campo di battaglia. In ogni caso i nerazzurri in casa sono decisamente temibili (non hanno mai perso) e con il loro solido 4-4-1-1 si preparano a reggere l’urto di un Napoli che farà molto turnover dopo la partita di Champions League.
Il Napoli di Mazzarri infatti si prepara ad affrontare la sfida con l’Atalanta in un momento delicato del campionato. Nelle ultime cinque gare infatti il Napoli ha raggranellato solo cinque punti. Troppo pochi per una formazione che ha quasi passato il turno in Champions League in uno dei gironi più “blindati” del circus. Oggi non ci saranno diversi titolari, tra cui Lavezzi è l’assenza più clamorosa, e il Napoli delle seconde linee è chiamato a fare uno squillo per i tifosi e il campionato in vista del suo importante recupero. Quattro “rincalzi” su undici distribuiti in tutti i reparti per Mazzarri che cerca di far fiatare i giocatori più stanchi ma senza snaturare l’impianto della squadra. Difficile, e spesso non gli è riuscito, ma il Napoli contro l’Atalanta deve cercare di fare risultato se non vuole vanificare gli sforzi fatti fin qui. La scelta tra campionato e Champions sembra profilarsi per il Napoli, ma se contro l’Atalanta dovesse andare bene… Ma ora non è più tempo per i discorsi, il verdetto su Atalanta-Napoli, tra poco, lo pronuncerà il campo…

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori