NAPOLI-JUVENTUS/ ‘Pampa’ Sosa: Lavezzi? Rimane, e stasera segna…

- La Redazione

Ecco le previsioni dell’ex-azzurro sul futuro del Pocho e sulla partita di stasera. Una partita in cui Lavezzi, specie in assenza di Cavani, dovrà caricarsi il Napoli sulle spalle…

pocho_lavezzi_r400-1
El Pocho Lavezzi (Foto: ANSA)

Resterà a Napoli, parola di ‘PampaSosa. L’ex-centravanti azzurro, oggi apprezzato commentatore sportivo, ha parlato ai microfoni di Kiss Kiss Napoli di due temi particolarmente caldi: il futuro del Pocho e la partita di stasera contro la Juventus. Lavezzi, ha sottolineato Sosa, ha sempre dimostrato il suo attaccamento alla maglia. Dunque, al di là delle recenti polemiche, la sua permanenza all’ombra del Vesuvio non dovrebbe essere in discussione. “Se mi succede qualcosa, me lo porto via”, aveva detto ultimamente la fidanzata di Lavezzi, la modella argentina Yanina Screpante, ancora sotto choc per il furto a mano armata del Rolex. Parole seguite da una retromarcia della stessa Yanina, che ha ritirato gli epiteti offensivi rivolti alla città di Napoli. Senza dimenticare, poi, l’intervento del procuratore di Lavezzi, Mazzoni, che prima ha sottolineato il malessere del suo assistito, impossibilitato, a suo avviso, a condurre una vita lontano dai riflettori, e poi, in pratica, si è rimangiato quasi tutto. Insomma, sull’attaccante, in questi ultimi giorni, se ne son dette di tutti i colori. Alla fine, tocca a Sosa mettere un punto: “Sono sicuro che il Pocho resterà in azzurro”. Sarà la pietra tombale su tutte le indiscrezioni in materia? Chissà. Intanto incombe il match con la Juve, un match considerato alla stregua di un derby dalla tifoseria partenopea. “Il destino vuole che oggi Lavezzi segni”, ha detto Sosa, che ci spera molto, anche perchè avrà in cambio la maglia del connazionale in caso di gol. “Stasera se segna mi ha promesso la maglia…”. Per la verità, il Pocho, com’è noto, è uno che fa segnare. Ma di inquadrare la porta, manco a parlarne. E’ quello il suo grande limite. “Sa che deve segnare di più, ne parliamo spesso”, ha confidato il Pampa. Che ha detto la sua anche sul tema-criminalità, che ultimamente sembra aver preso di mira i calciatori del Napoli ed i loro familiari. “Le aggressioni? Solo coincidenze”, è la sua opinione. Più o meno simile a quella del patron De Laurentiis. Certe cose, dice Sosa, succedono in tutte le metropoli, da Milano a Buenos Aires. A suo avviso, Napoli rimane una città bellissima ed accogliente, fermo restando che bisogna stare sempre con gli occhi aperti, anche se questo, ha ribadito, vale per tutte le grandi città del mondo.

Insomma, un Sosa positivo al 100%. Se gli azzurri scenderanno in campo stasera con un grammo del suo ottimismo, allora la Juve può avere davvero vita difficile…



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori