NAPOLI-JUVENTUS/ Simoni: prepariamoci a una grande sfida (esclusiva)

- int. Gigi Simoni

Domani sera Napoli e Juventus si sfideranno nel grande match di campionato, e Ilsussidiario.net ha intervistato GIGI SIMONI, attuale tecnico del Gubbio, ex allenatore del Napoli

walter_mazzarri_r400
Walter Mazzarri (foto Ansa)

Questa sera Napoli e Juventus si sfideranno nel grande match di campionato, recupero dell’11esima giornata rinviata a causa del maltempo. Una partita che terrà incollati tutti i tifosi della Serie A perchè la Juventus, in caso di vittoria, potrebbe andare in fuga anche se dopo 13 giornate è ancora presto. Un match che sulla carta promette spettacolo, tanti i campioni in campo, da Buffon a Pirlo, da Hamsik a Lavezzi passando per Cavani e Matri. E poi c’è un duello in panchina di grande valore, quello tra Conte e Mazzarri, due tecnico molto simili caratterialmente che sperano di poter portare a casa i tre punti. In esclusiva a Ilsussidiario.net abbiamo intervistato Gigi Simoni, attuale tecnico del Gubbio, ex allenatore del Napoli, che ci ha parlato del match e soprattutto della squadra di Mazzarri.

Napoli-Juventus che partita sarà?

Partita sicuramente dal grande fascino, tra due squadre che a me piacciono molto perchè giocano un calcio schematico e molto veloce. Sarà una bella partita, ne sono sicuro.

Chi sta meglio tra le due società?

Dagli ultimi risultati in campionato direi la Juventus anche se il Napoli in Europa ha vinto un match grandissimo contro il City.

Cosa dovrà fare Mazzarri per fermare la Juventus di Conte?

Il tecnico del Napoli sa perfettamente cosa fare per fermare la Juventus, di certo non ha bisogno di consigli. La Juventus è temibile perchè è una squadra compatta, i giocatori credono nel lavoro e nel progetto.

Il San Paolo potrebbe essere decisivo?

Lo stadio del Napoli è sempre stato decisivo e lo farà anche in futuro. Io ho avuto la fortuna di allenare il Napoli per due anni, ho vissuto momenti stupendi al San Paolo. Sono sicuro che lo stadio del Napoli domani spingerà i giocatori azzurri.

Chi sarà maggiormente sotto pressione, il Napoli o la Juventus?

Non penso si possa parlare di pressione per due squadre che giocano ad alti livelli.

Hamsik ha parlato di Napoli-Juventus come di un derby…

Non so di preciso se è come un derby, di certo è un grande incontro che darà un sacco di emozioni.

Come ha visto il Napoli ultimamente?

Ha perso qualcosa negli ultimi tempi rispetto all’inizio di stagione. Sicuramente il doppio impegno Champions-campionato si sta facendo sentire, ma sono sicuro che domani sera farà una grande partita.

Chi potrà essere il giocatore decisivo del Napoli nel match di domani sera?

A me piacciono molto i tre davanti del Napoli, Hamsik, Quagliarella, Cavani, ma bisogna fare attenzione anche a De Sanctis. E’ importante chi segna ma anche chi non fa segnare.

Vedrà la partita domani sera?

Certamente, chiunque vorrà vedere un match così interessante tra due squadre molto simili che giocano un calcio veloce.

 

(Claudio Ruggieri)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori