CALCIOMERCATO/ Napoli, da Lucarelli a Grava, in quattro verso l’addio

- La Redazione

Per i più piccolo dicembre è il mese di Natale e dei grandi regali. Per i calciatori e i dirigenti di Serie A dicembre significa l’avvicinamento del mercato di riparazione a gennaio.

delaurentiis_bigon_mazzarri_R375x255_13ott
Mazzarri con De Laurentiis e Bigon (Foto Ansa)

Per i più piccolo dicembre è il mese di Natale e dei grandi regali. Per i calciatori e i dirigenti di Serie A dicembre significa l’avvicinamento del mercato di riparazione a gennaio. Molti giocatori attendono quel mese per cercare nuovi spazi, nuove avventure, vivere esperienze diverse rispetto a quelle attuali. Anche in casa Napoli si pensa al mercato di gennaio. Ci pensano i dirigenti partenopei con il possibile acquisto di qualche giocatore per rinforzare la rosa di Mazzarri e puntare a qualcosa di importante, ci pensano soprattutto i giocatori che non stanno giocando tanto. Mazzarri in questo periodo ha concesso spazio quasi ai soliti con qualche eccezione per i giocatori che sono rimasti in panchina e sono entrati a match in corso o per sostituire qualche titolare. Mazzarri e tutto il Napoli hanno potuto riscoprire le qualità di Pandev che sembravano quasi smarrite. A gennaio andrà sicuramente via Cristiano Lucarelli, attaccante livornese rimasto a Napoli su volontà di Mazzarri che non ha voluto puntare su altri attaccanti. Il suo agente Carlo Pallavicino, intervistato da Radio Sportiva, ha parlato del futuro del suo assistito: “Cristiano non è felice qui, per questo a gennaio andrà via e cercherà di essere protagonista in campo. Non è bello salutare l’attività agonistica rimanendo in tribuna”. Parole che significano addio, l’ex bomber del Livorno vorrebbe avere più spazio nel Napoli di Mazzarri ma non riesce ad avere le opportunità per scendere in campo. Anche un senatore come Gianluca Grava potrebbe andare via, lo scorso anno il giocatore campano fu autore di un campionato strepitoso che però lasciò prima a causa di un brutto infortunio ai legamenti. Per entrambi ci sarebbero delle offerte da club di Serie B. Andrà via da Napoli anche Leandro Rinaudo che ormai non gioca da due stagioni circa. Lo scorso andò in prestito a Torino, sponda Juventus, ma con la maglia bianconera non riuscì a fare molto, solo qualche presenza per lui che si fece male al tendine d’Achille. Discorso diverso per Marco Donadel, centrocampista arrivato a parametro zero dalla Fiorentina. Il giocatore non ha ancora giocato a causa di un brutto problema all’anca. Se non dovesse recuperare il Napoli potrebbe anche cederlo.

Giocatori che nel Napoli potrebbero non giocare più. I partenopei sono già pronti a trovare i sostituti dei giocatori sopracitati, ma per acquistarli è necessario vendere e sfoltire la rosa. Il fair play finanziario impone anche questo. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori