CALCIOMERCATO/ Napoli, dopo la Champions gli azzurri si svegliano milionari

- La Redazione

La qualificazione agli ottavi di Champions del Napoli fa felice la dirigenza partenopea. Circa 20 i milioni di euro ricevuti dall’Uefa a cui si aggiunge l’aumento di valore dei giocatori

DeLaurentiis_R375_20ott08
De Laurentiis patron del Napoli (Foto Ansa)

CALCIOMERCATO – Al di la dei grandissimi meriti sportivi del Napoli di essere riuscito in un’impresa, la qualificazione agli ottavi di Champions League, l’ingresso nel club delle 16 regine d’Europa, che quasi nessuno aveva pronosticato ad agosto, la vittoria di mercoledì sera ha regalato una montagna di soldi al presidente Aurelio De Laurentiis. Euro derivanti non soltanto dal passaggio del turno ma anche e soprattutto (virtuali) dall’aumento di valore degli stessi giocatori. Partiamo dalla prima questione. Facendo due conti in tasca all’amico De Laurentiis il passaggio del turno di Champions League frutta un bel gruzzoletto di circa 20 milioni di euro alla società campana. Dalla UEFA il Napoli riceverà ben quattordici milioni di euro suddivisi in tale modo: 3,3 milioni per il premio stabilito per il passaggio agli ottavi dopo i 4 milioni ricevuti in seguito alla qualificazione al girone eliminatorio. Per ogni match giocato, poi, la Uefa riconosce un contributo di 500 mila euro a partita per un totale di 3,3 milioni. Le tre vittorie contro Villarreal e Manchester City hanno reso 3,6 milioni mentre sono arrivati 800 mila euro per i pareggi contro il City all’esordio a Manchester e contro il Bayern Monaco fra le mura amiche del San Paolo. Infine, c’è l’incasso dello stadio. I botteghini hanno reso ben 6,6 milioni di euro con il record (assoluto nella storia del club) stabilito per la gara contro i bavaresi di ben 2,5 milioni. C’è poi, come dicevamo in apertura, un altro aspetto della questione, assolutamente non trascurabile: la valorizzazione della scuderia azzurra da agosto ad oggi. I riflettori della Champions portano successi, fama, notorietà e tanti tanti soldi. Prendiamo ad esempio il leader della formazione partenopea, il Matador Edinson Cavani. Il campione sudamericano è stato acquistato dal Palermo un anno e mezzo fa circa per 17 milioni di euro suddivisi fra 5 di prestito oneroso e un obbligo di riscatto fissato a 12 milioni. Oggi la sua valutazione è schizzata alle stelle ed è almeno triplicata visto che il Real Madrid si dice pronto ad investire ben 50 milioni di euro per avere con se il nazionale uruguagio. Il Pocho sorride ancora di più. Il suo valore è infatti addirittura quintuplicato ed è passato dai soli 6 milioni di euro ai 31, come recita la clausola rescissoria, che ora in molti sarebbero disposti a pagare. Discorso simile anche per Hamsik, l’ultimo dei tre tenori, che secondo De Laurentiis vale circa 40/50 milioni di euro. Inutile infine ricordare che il passaggio del turno, i milioni di euro, e l’aria serena che tira a Castelvolturno, indurranno il presidente ad investire nuovamente sul mercato.

 

Già pronto l’arrivo di Yacob del Racing Avellaneda e di Chivu dell’Inter, mentre si studia Nainggolan del Cagliari e Buonanotte del Malaga.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori