DIRETTA/ Villareal-Napoli (Europa League): segui e commenta live in tempo reale il ritorno dei sedicesimi di finale

Villareal-Napoli è l’atteso ritorno dei sedicesimi di finale di Europa League

24.02.2011 - La Redazione
Mazzarri_R375_6ott09
Walter Mazzarri (Foto: Ansa)

Villareal-Napoli è l’atteso ritorno dei sedicesimi di finale di Europa League che vede impegnata la squadra partenopea. Il Villareal e il Napoli tornano ad affrontarsi dopo lo 0-0 dell’andata in una partita decisiva per il cammino europeo delle due formazioni. Il Villareal ha giocato tredici volte contro squadre italiane vincendo cinque partite, pareggiandone quattro e perdendone altrettanti. Il Napoli invece ha giocato solo cinque match contro squadre spagnole collezionando due vittorie, due pareggi e una sconfitta. E questa sera cercherà di migliorare il suo score.

Il Villareal arriva all’appuntamento dopo un pareggio in casa contro il Malaga per 1-1 (gol di Marco Ruben, in campo nella ripresa nella gara di andata a Napoli) e il mister Garrido non potrà contare sugli indisponibili Angel e Senna né sullo squalificato Marchena. Il tecnico spagnolo opterà per un 4-4-2 puntando sulla solidità e le verticalizzazioni. L’approccio tattico al match è infatti chiaro: essere rocciosi per non subire gol e puntare tutto sulla velocità e la classe di Nilmar e Giuseppe Rossi in avanti. E non è un caso se il club spagnolo è finito ben dieci volte in offside in queste partite, segno che la verticalizzazione improvvisa è una delle sue armi preferite. Dovranno essere accorti i difensori partenopei (tra cui sembra possa debuttare anche Ruiz). Garrido potrebbe quindi schierare Diego Lopez tra i pali, Mario, Gonzalo, Musacchio e Capdevilla in difesa, Cazorla, Borja Valero, Bruno e Cani a centrocampo, Rossi e Nilmar in attacco.

Il Napoli affronterà la sfida con più di un pensiero alla sfida inaspettata che il campionato le offre. Mazzarri, un po’ forzatamente, un po’ per dosare le forze ritoccherà il reparto offensivo lasciando probabilmente fuori Cavani, dato che la squalifica di Lavezzi in campionato sbroglia la matassa delle decisioni difficili. Dentro il Pocho e su di lui tutto il peso dell’attacco, fuori El Matador, pronto per un impiego millesimato, dentro Mascara dal primo minuto. Riposo anche per Christian Maggio (pronto Zuniga) ed esordio di Ruiz. Mazzarri non snobba l’appuntamento con l’Europa League, ma usa molto la testa. In fin dei conti la sfida con il Milan non arriva nemmeno in un brutto momento. Bisogna provarci. Anche se Mazzarri nega di pensare ai rossoneri e preferisce parlare del Villareal. “Conosciamo bene il valore del Villareal e sappiamo che tra le mura amiche riesce a dare qualcosa di più – afferma in conferenza stampa Mazzarri -. E’ una squadra organizzata che esprime un calcio soddisfacente, non sarà facile affrontarla in trasferta. E’ un tabù per le italiane ma di questo poco mi importa, del resto i tabù sono fatti per essere sfatati”. E’ quello che vedremo tra poco, Villareal-Napoli sta per cominciare.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori