DIRETTA/ Napoli-Cagliari (Serie A): segui e commenta la partita live in tempo reale

- La Redazione

Napoli-Cagliari è il posticipo che chiude questa sorprendente trentesima giornata di Serie A. Per i partenopei la vittoria è fondamentale in ottica scudetto.

Cavani_r375_22set10
Edinson Cavani (Foto: ANSA)

Napoli-Cagliari è il posticipo che chiude questa sorprendente trentesima giornata di Serie A. Il Napoli di Mazzarri ospita il Cagliari dell’ex Donadoni con tutta l’intenzione di spiccare il volo verso traguardi tricolore. E i partenopei al momento quarti a 56 punti sanno che il loro Napoli in alto ci può davvero arrivare. Una vittoria lo riporterebbe al terzo posto, a soli tre punti dalla vetta. Il Cagliari di Donadoni, invece, a quota trentanove potrebbe con una vittoria cercare l’assalto alla zona Europa League, ma il traguardo è comunque piuttosto complicato da raggiungere se non si arriverà maggior continuità. E se Napoli-Cagliari finisse con il segno X, certamente sarebbero i partenopei a dolersene anche se la vetta sarebbe comunque più vicina…

Il Napoli di Mazzarri si presenta all’appuntamento privo dello squalificato Cristian Maggio e degli infortunati Grava, Santacroce e Campagnaro. In compenso il trio d’attacco è intatto e pronto a regalare al San Paolo le meraviglie che merita. Il presidente De Laurentiis non si nasconde più e vuole puntare in alto, e arrivarci con Mazzarri, che negli ultimi tempi “dicunt” sia stato corteggiato nientemeno che dalla Juventus. Ma oggi non c’è spazio per pensare al domani, e occorre vivere fino in fondo il sogno di oggi che per il Napoli può davvero voler dire scudetto, dopo gli scivoloni rossoneri e – soprattutto – per la grande capacità di reagire alle avverse fortune del campionato che la squadra ha fatto vedere recentemente. Insomma, si può e si deve provare a volare altissimo. In difesa ci saranno Ruiz e Cribari a sostituire gli infortunati, mentre sulla corsia lasciata libera da Maggio si collocherà Zuniga. Per il resto è il Napoli che siamo abituati a vedere con in mezzo al campo il dubbio da sciogliere tra Yebda e Gargano. Vedremo il mister cosa deciderà. Al momento la formazione più probabile è la seguente: De Sanctis tra i pali, Cannavaro, Cribari, Ruiz in difesa, Zuniga, Pazienza, Yebda e Dossena a centrocampo, Hamsik, Lavezzi e Cavani in avanti.  

Il Cagliari di Donadoni arriva all’appuntamento con il Napoli con l’indisponibilità di Pisano e Nené (assenza piuttosto grave per l’attacco rossoblù) e la pesantissima squalifica di Astori in difesa. Nel modulo ad albero di Natale di Donadoni trovano posto Cossu e Lazzari a sostegno di Acquafresca, vedremo se questo “cuneo” saprà perforare il centrocampo del Napoli, che dovrà opporre una difesa d’emergenza davanti a un sempre bravo De Sanctis. Attenzione però a Ragatzu, che potrebbe anche giocare al posto di Lazzari dal primo minuto. Vedremo quale strada deciderà di percorrere Donadoni. Al momento la formazione più probabile è questa: Agazzi tra i pali, Agostini, Ariaudo, Canini, Perico in difesa, Biondini, Conti, Nainggolan a centrocampo arretrato, Cossu e Lazzari a sostegno di Acquadresca. E stuzzicato sul suo ritorno al San Paolo, Donadoni dribbla con eleganza ogni polemica “A me interessa solo il Cagliari – ha detto Dondoni – a Napoli ho tanti ricordi, ma non sono a caccia di rivincite. Sono felice di lavorare in una piazza importante come Cagliari, e contro Mazzarri non ho nulla”. Ma stasera cercherà di rendergli la vita impossibile. E ora la parola al campo, Napoli-Cagliari sta per cominciare.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori