NAPOLI CAGLIARI/ Gli azzurri in coro: siamo vicini al sogno scudetto

- La Redazione

Ennesima grande prova del Napoli che in casa supera il Cagliari per 2 a 1 e si porta a solo tre lunghezze dalla capolista Milan, sconfitta sabato scorso dal Palermo.

cavani_delaurentiis_R375_5ago10
Edinson Cavani, attaccante Napoli (Foto Ansa)

Ennesima grande prova del Napoli che in casa supera il Cagliari per 2 a 1 e si porta a solo tre lunghezze dalla capolista Milan, sconfitta sabato scorso dal Palermo. «E’ stata una vitto­ria importante – ha commentato Edinson Cavani al termine della vittoria – perchè ci ha dato al­tri tre punti in classifica e ci con­sente di vivere un sogno insieme con i nostri tifosi. Ci siamo vicini e non possiamo sapere cosa accadrà realmente. Lo viviamo, lo culliamo ma senza più di tanto. Andremo avanti così. Senza mai mollare, ne­anche di un centimetro, cercando di raccogliere il massimo gara do­po gara. Poi al termine faremo i conti. Con il Cagliari abbiamo sof­ferto un po’ in avvio ma nella ripre­sa si è visto il vero Napoli, una squadra che quando preme il piede sull’acceleratore non conosce al­cun ostacolo». Il Matador, grazie alla doppietta di ieri, ha eguagliato il record storico di Vojak che durava da quasi 80 anni: «Ma per me è importante che il Na­poli vada avanti – commenta il centravanti uruguagio – fa piacere essere entra­to nella storia del club ma sono più contento per i miei compagni che posso­no gioire per il posto in classifica. Nello spogliatoio ho visto tante facce felici». Particolare l’esultanza di Cavani dopo la seconda rete, un balletto insieme a Lavezzi, Hamsik e Zuniga: «E’ una danza che testimo­nia la compattezza del gruppo, sancisce l’unione che c’è tra di noi nello spogliatoio, la proviamo spes­so durante gli allenamenti».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori