CALCIOMERCATO/ Napoli, Inler e Borja Valero: nasce la squadra del 2012

- La Redazione

Sta nascendo in queste settimane il Napoli venturo I partenopei stanno anticipando la concorrenza su alcuni obiettivi che rafforzeranno la squadra in vista della prossima stagione

inler_R375x255_23apr10
Gokhan Inler (Foto: Ansa)

CALCIOMERCATO NAPOLI – Sta nascendo in queste settimane il Napoli targato 2011-2012. I partenopei stanno anticipando la concorrenza su alcuni obiettivi che rafforzeranno la squadra in vista della prossima stagione, quella della Champions League. Un mercato che non è mai praticamente finito in quel del San Paolo. Basti pensare che negli ultimi mesi il Napoli si è assicurato per il prossimo campionato Federico Fernandez, 22enne talento di difesa dell’Estudiantes già nel giro della nazionale argentina, nonché Tim Matavz, altro 22enne, attaccante in forza agli olandesi del Groningen e della nazionale maggiore slovena.

Due operazioni già portate a termine e che verranno ufficializzate durante la prossima estate. Il terzo colpo sarà Gokhan Inler. Lo svizzero è un promesso sposo di casa azzurra ormai da mesi e i fatti accaduti di recente, la rete senza esultare, nonché le dichiarazioni di De Laurentiis e Lamberti, lasciano presupporre che alla fine il trasferimento si farà. Oltre allo svizzero potrebbe sbarcare a Napoli anche Borja Valero, centrocampista spagnolo in forza al Villarreal che piace moltissimo a Bigon e Mazzarri.

Ieri Alejandro Camano, intervistato da Radio Kiss Kiss, ha di fatto aperto ad un approdo del suo assistito al San Paolo: «Borja Valero al Napoli? Lui ha detto che Napoli gli piace molto – ha spiegato – così come gli piace tanto il calcio italiano. Ma il club partenopeo non ha mai fatto cenno a questa possibilità. Io dico: a Borja piacerebbe molto giocare nel calcio italiano, a me piacerebbe molto parlare con il Napoli di tante situazioni, ma il Napoli non mi chiama!». Sul taccuino di Bigon, infine, anche Matuidi del Saint Etienne e Douglas Costa dello Shakhtar Donetsk.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori