CALCIOMERCATO/ Napoli, Inler c’è in attesa del sogno Rossi

- La Redazione

Dopo Tim Matavz e Federico Fernandez il terzo colpo della campagna acquisti estiva del Napoli sarà Gokhan Inler. Il centrocampista dell’Udinese è destinato a vestire la casacca azzurra

Rossi_Gius_ITA_R375_30mar09
Giuseppe Rossi felice (Foto Ansa)

CALCIOMERCATO NAPOLI – Dopo Tim Matavz e Federico Fernandez il terzo colpo della campagna acquisti estiva del Napoli sarà Gokhan Inler. Il centrocampista dell’Udinese è destinato a vestire la casacca azzurra. Al termine della stagione le varie parti in gioco si incontreranno e cercheranno di trovare un accordo. De Laurentiis è pronto a sborsare fra i 9 e i 10 milioni di euro ma i Pozzo ne vorrebbero almeno 15. Probabile che si raggiunga un’intesa a metà.

Per il centrocampo si segue anche Borja Valero, come conferma il giornalista della Rai, Ciro Venerato, intervenuto presso le frequenze di Radio Crc: «Il Napoli sta seguendo Borja Valero, anche se il suo procuratore lo nega. Ci sono stati incontri informali con il Villarreal ma da qui a dire che il calciatore possa vestire la maglia azzurra ce ne passa. Sicuramente Borja Valero piace al Napoli ma è presto per tirare le somme. Il pallino del Napoli resta Inler». Il sogno della campagna acquisti estiva resta comunque Giuseppe Rossi. Il Pepito permetterebbe al Napoli un gioco frizzante, dinamico, veloce, sulla falsa riga di quello del Barcellona. Pensare infatti ad un 4-2-3-1 con Hamsik, Lavezzi e Rossi a galleggiare fra la linea del centrocampo e l’attacco non è utopia.

Ieri, l’agente dell’italo-americano, Federico Pastorello, ha riaperto ad un ritorno in Italia del proprio assistito: «Giuseppe è concentrato a finire il campionato con il Villarreal poi valuteremo le situazioni e non si esclude un rientro in Italia, ma è certo che il costo del cartellino e i livelli di ingaggi in questo momento sembrerebbero eccessivi per i club italiani. Barcellona? Voci come quelle del Barcellona, fanno piacere, ma il mercato di Rossi è ancora tutto in evoluzione, valuteremo conclusa la stagione».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori