CALCIOMERCATO/ Napoli, Perez, Inler e Miyaichi gli obiettivi

- La Redazione

Sono vari i giocatori visionati negli ultimi tempi dal direttore sportivo del Napoli, Riccardo Bigon. Su tutti spicca il solito Gokhan Inler, pronto a lasciare Udine in estate

delaurentiis_bigon_mazzarri_R375x255_13ott
Mazzarri con De Laurentiis e Bigon (Foto Ansa)

CALCIOMERCATO NAPOLI – Sono vari i giocatori visionati negli ultimi tempi dal direttore sportivo del Napoli, Riccardo Bigon. Su tutti spicca il solito Gokhan Inler. Il centrocampista 27enne dell’Udinese e della nazionale svizzera lascerà con grande probabilità il Friuli a partire dalla prossima stagione. Sogna il salto di qualità e gli azzurri sono fra le principali pretendenti. Il rossocrociato se la vedrà con Ruben Perez, 22enne in forza al Villarreal, da alcune settimane sotto stretta osservazione degli uomini di mercato partenopei.

L’agente dello spagnolo è recentemente intervenuto: «Rubén Pérez piace molto all’Atletico Madrid ed è un ragazzo che gioca nell’Under 21 spagnola. È già un calciatore molto valido, ma può ancora migliorare e credo che in Italia e nel Napoli di Mazzarri potrebbe fare molto bene. Ha la mentalità di una squadra italiana, lavora molto e arriva con velocità nella porta avversaria. Entrambi i calciatori sono importanti, e sono sicuro che anche in Italia farebbero bene». Da non dimenticarsi, poi, il nome di Borja Valero, altro giocatore del Villarreal che piace moltissimo agli azzurri: «Borja Valero ha un contratto di tre anni con il Villarreal, potrebbe fare molto bene anche nel campionato italiano. Ma ad oggi è molto felice di giocare nel Villarreal. Non ho mai avuto contatti con il Napoli, quindi non so se Borja Valero potrebbe interessare al club di De Laurentiis, sono però molto felice che in Italia si parli del mio assistito, ma per adesso sono solo chiacchiere. Se mi arrivasse una telefonata da qualche dirigente del Napoli…».

Infine c’è il nome nuovo, quello che non ti aspetti. Si tratta precisamente di Ryo Miyaichi, 19enne talento giapponese che piace moltissimo anche al solito Arsene Wenger, allenatore dell’Arsenal, sempre attento a scovare giovani promesse in giro per il mondo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori