CALCIOMERCATO/ Napoli, Criscito: lunedì’ l’ufficialità?

- La Redazione

Sembra ormai fatta per il trasferimento di Criscito al Napoli. Dopo l’intesa raggiunta fra il Genoa e i partenopei si attende solamente l’accordo fra il difensore rossoblu e il club azzurro

CALCIOMERCATO – Sembra ormai fatta per il trasferimento di Mimmo Criscito al Napoli. Dopo l’intesa raggiunta fra il Genoa e i partenopei durante le scorse ore si attende solamente l’accordo fra il difensore rossoblu e il club azzurro. Ultimamente si è parlato di un probabile disturbo esterno dell’Inter ma l’indiscrezione non sembra trovare conferme. Lo si capisce anche dalle parole rilasciate dal direttore sportivo del Grifone, Capozucca, intervenuto presso le frequenze dell’emittente partenopea Radio Crc: «Il ragazzo piaceva a vari club, compreso il Napoli, poi c’è stato un contatto tra i due presidenti che hanno uno splendido rapporto per non è stato difficile trovare un accordo tra le società. Cifre? 6 milioni di euro per la metà, senza contropartite tecniche». Il ds del Genoa ha aggiunto: «Manca ancora l’ufficialità perché il procuratore di Criscito ora è all’estero, tornerà domenica quindi l’incontro tra D’Amico e Bigon avverrà molto probabilmente lunedì». Si attende quindi il ritorno in Italia di Andrea D’Amico, quello che è il principale referente di Mimmo Criscito.

Una volta tornato in Italia il noto procuratore si siederà ad un tavolo col giocatore stesso e Bigon per stilare le definitive firme. Nel frattempo è uscito allo scoperto il diretto interessato che ha però glissato sull’argomento: «Non ho ricevuto nessuna chiamata dal Napoli o dal Genoa – ha confessato in esclusiva in un’intervista Calciomercatonews.com – prima di parlare devo attendere il ritorno del mio procuratore che è all’estero. Nemmeno l’Inter mi ha contattato. Io al Genoa gioco con regolarità però la Champions League mi affascina molto». Poi Criscito ha aggiunto, in un’intervista a Il Mattino, ribadendo in parte il concetto precedente: «Il mio cellulare è acceso, aspetto solo una chiamata. Non so nulla, ho letto la notizia sui giornali e su internet, ma né Napoli e né Genoa hanno chiamato me o il mio agente. Non è il caso di parlare di queste cose, bisogna fare ancora diverse valutazioni. Sia chiaro, sarebbe bello giocare nel Napoli, ne sarei entusiasta, l’ho sempre detto. Tra il dire e il fare tuttavia c’è di mezzo il mare e tante cose da decidere». Napoli rimane comunque la prima scelta dell’ex Juventus come garantisce Gianluca Monti, noto giornalista de La Gazzetta dello Sport intervenuto presso Radio Kiss Kiss: «Per Criscito non ci dovrebbero essere grandissimi problemi, il giocatore vuole Napoli e speriamo che il suo agente s’incontri quanto prima con Bigon per chiudere la trattativa. Insomma, c’è una volontà comune che lascia ben sperare in un esito positivo dell’affare, che tra Genoa e Napoli è già concluso».

Con l’avvento di Criscito, ormai imminente, più quello di Inler, altra operazione caldissima di casa Napoli, il club partenopeo è così pronto per lottare per altissimi livelli. Per completare lo scacchiere potrebbe essere necessario un nuovo attaccante vista l’imminente partenza di Cristiano Lucarelli, che potrebbe tornare a Livorno, e del giovane Dumitru, destinato a rivestire la casacca dell’Empoli. Ormai decaduta l’ipotesi Tim Matavz, 21enne del Groningen e della nazionale slovena, il nome più caldo rimane quello di Maxi Lopez anche se bisognerà capire quale sarà l’ammontare disponibile nelle casse degli azzurri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori