CALCIOMERCATO/ Napoli Inter, Paolillo: Milito in azzurro? Non rispondo

- La Redazione

L’ad dell’Inter Paolillo non si è sbilanciato sul possibile approdo di Milito al Napoli nè sul futuro di Hamsik, obiettivo interista. In futuro, ha detto, potremmo far affari con gli azzurri

diego_milito_r400
Diego Milito (foto Ansa)

Il Napoli, oltre a potenziare il centrocampo, sta cercando da tempo un vice per Edinson Cavani. Sfumato lo sloveno Matavz, al momento il favorito sembrerebbe David Trezeguet ma non va trascurata la pista che porta a Diego Milito. Un nome, quello dell’interista, che è stato accostato più volte in passato al club partenopeo. L’ad dell’Inter Ernesto Paolillo, intervenuto ai microfoni di Radio Crc, non ha né confermato né smentito il possibile affare: “Milito al Napoli? Mi avvalgo della facoltà di non rispondere”, ha detto, aggiungendo poi: “Non escludo delle operazioni di scambio col Napoli. Pandev e Mariga? Tutto dipenderà dal tipo di offerta che potrebbe arrivare, dall’offerta si ragionerà e si deciderà eventualmente se è conveniente o meno e soprattutto se si sposa con gli obiettivi della società”. E i due nomi citati da Paolillo non sono certi casuali. Il macedone è stato inseguito dal Napoli già la scorsa estate e potrebbe tornare utile in vista della Champions mentre il keniano è uno dei tantissimi centrocampisti che gli azzurri tengono d’occhio per rafforzare la linea mediana. Paolillo ha parlato anche di mercato in genere, un settore in cui, a suo avviso, escono fuori troppe voci infondate: “Quando si vogliono diffondere notizie ufficiali, qualsiasi società le annuncia tramite comunicati in tempo reale così che le possano conoscere tutti. Le voci di mercato che vengono fuori, il più delle volte, non sono veritiere. In questa fase di grande confusione non si deve rischiare di aumentare il caos quindi preferisco tacere. Non c’è nulla nel nostro mercato che sia vicino all’annuncio, sono tutte voci. Non c’è nulla da annunciare per quanto riguarda il mercato. I giocatori che piacciono sono tanti ma bisogna vedere se sono compatibili col bilancio. Sono tante le variabili che incidono su di un investimento. Questa è una fase iniziale dove le ipotesi sono tante e se non ne va in porto una, se ne valuta un’altra e poi un’altra ancora. Al momento ci sono tante ipotesi, ma nulla di concreto”. E chissà se c’è qualcosa di concreto sull’interesse dei nerazzurri per Hamsik che, a quanto pare, sarebbe finito nel mirino del Manchester City: “Se l’Inter è interessata ad Hamsik? Bisogna salire le scale uno scalino alla volta

Altrimenti si rischia di inciampare. Sono abituato al settore bancario, quindi gli affari li devo vedere concretizzati su un pezzo di carta”, ha chiosato Paolillo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori