CALCIOMERCATO/ Napoli, Lamela, Criscito, Inler: il punto sulle trattative

- La Redazione

Il Napoli si conferma una delle società più attive sul fronte calciomercato estivo. Il club partenopeo sta portando avanti diverse trattative ormai ad un passo dalla chiusura

Lamela_River-Plate_R400
Lamela, foto Ansa

CALCIOMERCATO NAPOLI – Il Napoli si conferma una delle società più attive sul fronte calciomercato estivo. Il club partenopeo sta portando avanti diverse trattative ormai ad un passo dalla chiusura. In pole position c’è il centrocampista della Fiorentina, Marco Donadel. Il giocatore ha già trovato l’accordo con i partenopei, un contratto quinquennale, e si attende solo la fatidica firma. Molto simile la situazione di Mario Alberto Santana, altro giocatore della Viola, anch’esso svincolato, già bloccato da De Laurentiis e Bigon. Un Napoli in attesa del tanto annunciato incontro con l’agente di Mimmo Criscito, Andrea D’Amico, fermato in questi giorni da un’influenza. L’accordo fra Napoli e Genoa vi è comunque da tempo come ha confessato qualche giorno il patron del Grifone Enrico Preziosi. Sembra congelata per il momento, invece, la situazione di Gokhan Inler. Il centrocampista dell’Udinese e della nazionale svizzera ha salutato tutti per andare in vacanza e non sembra aver preso ancora una decisione definitiva sul proprio futuro. Vorrebbe trasferirsi nel Napoli, per giocare la Champions, ma nel contempo è attratto anche dalle avance della Juventus che gli offre naturalmente un contratto più sostanzioso.

Un’altra grande operazione a cui sta lavorando la dirigenza azzurra è quella che porta a Lamela. Le ultime indiscrezioni vogliono il Napoli aver pronti ben 20 milioni di euro per assicurarsi l’esterno del River Plate e della nazionale argentina. Un calciatore che secondo quanto spiega il noto agente Fifa, Filippo Fusco, potrebbe a breve esplodere: «Lamela è un ragazzo che a dodici anni fu acquistato dal Barcellona e che solo su pressioni dei genitori è ritornato in patria – dice in un’intervista a Radio Kiss Kiss – Non è Messi perché di giocatori così nascono agni quarant’anni, ma insieme ad Iturbe, Lucas e soprattutto Neymar è uno dei maggiori talenti del calcio sudamericano. Lamela può aspirare ad essere quello che oggi è Pastore a Palermo, però, bisogna essere prudenti con questi paragoni». Fusco ha detto la sua anche su Ruiz, per cui è stato il mediatore, nonché sullo sbarco imminente di Mimmo Criscito: «Ruiz a Napoli potrebbe tornare molto utile e non escludo un suo impiego in campo insieme a Criscito. Questo giovane difensore classe ’89 resterà a Napoli, perché la società punta su di lui e l’arrivo di Criscito sarà solo uno stimolo in più per far bene».

Infine vanno registrate le parole dell’agente di Cigarini, Bia, che ha di fatto chiuso al ritorno a Napoli del regista: «Stiamo lavorando per capire quale sarà il futuro di Cigarini. E’ una situazione molto difficile, ha un ingaggio importante e Mazzarri non lo considera e questo le altre squadre lo sanno. Il Parma? Ci sono diversi club interessati al giocatore, come l’Atalanta, il Parma e altre soluzioni meno gradite».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori