CALCIOMERCATO/ Napoli, problemi per Inler, vicino Dzemaili

- La Redazione

Problemi per Inler al Napoli. Lo svizzero non vuole rinunciare ai diritti di immagine. Si avvicina invece Dzemaili. In cambio al Parma potrebbero andare il cartellino di Santacroce e soldi

blerim_dzemaili_r400
Blerim Dzemaili (foto ANSA)

La telenovela legata al futuro di Gokhan Inler non finisce mai. Spuntano nuovi problemi in vista del possibile trasferimento dello svizzero a Napoli, annunciato da tempo ma mai realizzatosi finora. Secondo la Gazzetta dello Sport il centrocampista dell’Udinese punta i piedi sulla questione dei diritti di immagine. Inler è infatti uno dei testimonial della Nike e non vorrebbe rinunciare agli introiti relativi. Anche Sanchez, Aguero a Tevez sono volti della nota casa di abbigliamento sportivo e si vocifera che da quelle parti sarebbe gradito che almeno uno dei quattro (Inler compreso) vestisse la maglia della Juventus. Una Juventus che continua ad offrire ad Inler un ingaggio superiore rispetto a quello proposto dal Napoli. Inoltre il ds azzurro Bigon dovrà trovare un punto di incontro con l’agente Lamberti in merito alla clausola rescissoria che i partenopei vorrebbero inserire nel contratto di Inler. Molto più lineare invece la strada che porta a Blerim Dzemaili. Secondo quanto riportato dal Corriere dello Sport al Parma dovrebbero andare in cambio il cartellino di Santacroce ed un conguaglio economico, il cui importo è ancora da definire. In dirittura d’arrivo gli acquisti di Criscito e Donadel. Per il primo lunedì dovrebbe esserci l’atteso incontro con il suo procuratore Andrea D’Amico per discutere dell’ingaggio. Il genoano rinuncerà ai diritti di immagine a fronte di un piccolo ritocco economico. L’ex-viola deve solo firmare; è pronto un quadriennale per lui. Sempre il Corriere dello Sport rilancia l’interesse azzurro per lo statunitense Michael Bradley dell’Aston Villa. All’estero si guarda con interesse anche a Moussa Sissoko del Tolosa, Blaise Matuidi del Saint Etienne e N’Diaye del Nancy. Resta in piedi la pista che porta a Erik Lamela, con un intermediario del Napoli che si sarebbe recato in Argentina per seguire da vicino l’evolversi della faccenda. Come secondo portiere può arrivare uno tra Coppola, Rosati, Berni e Bassi. L’ultimo nome, in ordine cronologico, è quello di Tatarusanu dello Steaua Bucarest. Aspetta solo un cenno infine Mario Alberto Santana, ed in particolare la cessione del Principito Sosa, che potrebbe essere piazzato all’estero, in patria, oppure in Italia, dove lo vogliono Catania ed Atalanta.

Santana dovrebbe ricoprire il ruolo di jolly offensivo. Potrebbe fungere da vice-Hamsik, vice-Lavezzi oppure giocare sulla fascia destra, magari al posto di Maggio, in caso di eventuali cambi di modulo, anche a partita in corso.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori