CALCIOMERCATO/ Napoli, parla Sosa: “De Laurentiis, compra Lamela!”

- La Redazione

Si è conclusa la seconda giornata del “Birra Moretti Golden Gala” a Sorrento, durante la quale erano presenti molti ex calciatori della nostra serie A.

trezeguet_hercules_R400_1dic10

Si è conclusa la seconda giornata del “Birra Moretti Golden Gala” a Sorrento, durante la quale erano presenti molti ex calciatori della nostra serie A. CHi ha parlato, come riporta tuttonapoli.net, è stato “El Pampa” Carlos Sosa, ex amatissimo della squadra partenopea. “Tornare qui è sempre un piacere immenso – ha dichiarato SOsa – perché sono legatissimo a Napoli ed alla squadra. Un ruolo in società? Non chiamo più De Laurentis, aspetto che sia lui a farlo, sono a sua disposizione”. Prima di parlare delle trattative di emrcato, Sosa ha detto la sua sulla stagione appena conclusasi del Napoli: “Sono contentissimo e devo ammettere che, nonostante non fosse partito per vincere lo scudetto, il Napoli avrebbe potuto anche farlo. Ora tocca alla società, bisogna rinforzare la squadra senza perdere i giocatori più rappresentativi”. Eccoci allora al capitolo calciomercato, sul quale Sosa ha dimostrato di avere le idee chiare in quanto grande esperto del calciomercato sudamericano.

CLICCA SUL SIMBOLO >> PER CONTINUARE A LEGGERE LA NEWS DI CALCIOMERCATO IN CASA NAPOLI

“Prenderei immediatamente Lamela – dice Sosa – È un calciatore formidabile, giovanissimo e sa cosa vuol dire giocare con la pressione addosso. Se avessi un po’ di euro da spendere, lo comprerei subito. Se non lui, allora punterei su Alvarez, trequartista del Velez. So che la società ha preso Fernandez, in difesa: un giocatore normale, affidabile, ma per completare l’organico e renderlo competitivo servono cinque, sei acquisti di livello. Uno tra Trezeguet ed Amauri, in particolare il primo, sarebbero l’ideale, per il Napoli, perché darebbero alla squadra quell’esperienza necessaria per una competizione entusiasmante e difficilissima come la Champions League”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori