CALCIOMERCATO/ Napoli, Inler, l’agente spiega il retroscena Juventus. Piace Maxi Lopez

- La Redazione

Una delle telenovele dello scorso calciomercato estivo e di quello invernale è stato sicuramente l’affare Inler. Su di lui c’era anche la Juventus. Per l’attacco piace Maxi Lopez.

Maxi_Lopez_R375_26apr10
Maxi Lopez in gol anche oggi (Foto Ansa)

Una delle telenovele dello scorso calciomercato estivo e di quello invernale è stato sicuramente l’affare Inler. Il centrocampista del Napoli, approdato qualche giorno fa nel capoluogo campano, è stato cercato con tanto ardore dai dirigenti partenopei che da più di un anno hanno cercato di trovare l’accordo con l’Udinese e con il giocatore. Il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis ha voluto presentare ufficialmente il giocatore durante la presentazione delle nuove maglie con tanto di maschera da leone che ha coperto per un po’ il centrocampista svizzero. Eppure Inler non voleva indossare quella maschera: “A lui non piaceva l’idea, l’ho dovuto convincere io” spiega l’agente dello svizzero Dino Lamberti al Corriere dello Sport. Tutti felici e contenti, in particolare Walter Mazzarri che ha sempre cercato di portare a Napoli il giocatore elvetico. Eppure la trattativa non è stata facile da sbloccare: “In verità l’accordo è arrivato appena il giocatore è tornato dalla vacanza alle Maldive, è bastato incontrarci due volte con il presidente De Laurentiis per trovare un accordo”. Infatti il numero uno del Napoli ha subito messo le cose in chiaro trovando il via libera dal giocatore. Trattativa difficile anche a causa della Juventus che si era intromessa nell’affare: “I bianconeri offrivano un milione di euro in più come ingaggio, ci abbiamo pensato molto ma poi abbiamo deciso di non compromettere l’accordo tra Napoli e Udinese. Siamo felici di essere qui”. Lamberti rivela che i bianconeri fecero sul serio per il suo assistito, ma l’Udinese non volle riaprire una trattativa già chiusa con il Napoli. Nel frattempo arrivano novità per quanto riguarda l’attacco. Dopo i vari Trezeguet, Pandev, oggi è il turno di Maxi Lopez, attaccante del Catania che è sempre piaciuto a Bigon. Il problema riguarda la società etnea che per liberare il giocatore vorrebbe almeno 15 milioni di euro mentre il Napoli è disposto a versare “solo” 8-9 milioni di euro. Probabile l’inserimento di qualche contropartita tecnica adeguata che possa abbassare l’esborso economico. Di certo Lopez potrebbe essere il bomber giusto visto che è giovane, ha 27 anni, ed ha grande esperienza internazionale.

Inoltre se il Catania dovesse accettare l’offerta di 9 milioni di euro con l’inserimento di qualche contropartita tecnica permettere al Napoli di sfoltire la rosa di Mazzarri. Il tecnico vuole arrivare a un massimo di 25 elementi.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori