CALCIOMERCATO/ Napoli, Lucarelli, Cigarini, Gargano questioni aperte

- La Redazione

Completata la prima fase del calciomercato, leggasi gli arrivi necessari di Inler, Santana, Dzemaili, giusto per citare i più importanti, il Napoli si concentrerà sullo sfoltimento

gargano_R375x255_06ago09
Gargano (foto Ansa)

CALCIOMERCATO NAPOLI – Completata la prima fase del calciomercato, leggasi gli arrivi necessari di Inler, Santana, Dzemaili, Donadel e Fernandez, giusto per citare i più importanti, il Napoli si concentrerà nei prossimi giorni sullo sfoltimento della rosa. Aurelio De Laurentiis insieme al braccio destro, il direttore sportivo Riccardo Bigon, intende consegnare a Walter Mazzarri una squadra snella sfoltita dei giocatori in esubero. Fra questi vi è sicuramente Luca Cigarini, rientrato lo scorso 30 giugno a Castel Volturno dopo l’esperienza in prestito in Spagna fra le fila del Siviglia. Del futuro dell’ex Atalanta e Parma ne ha parlato l’agente, Giovanni Bia, interpellato da Radio Kiss Kiss: «L’Atalanta potrebbe essere interessata a Luca anche se, per ovvi motivi, non sta uscendo molto allo scoperto nel mercato. Certamente più passa il tempo, più la situazione peggiora perché il ritiro è ormai alle porte. Il giocatore vorrebbe andare a Dimaro e convincere Mazzarri . Luca nel passato ha giocato in reparti mediani molto aggressivi e fisici non sfigurando affatto. Potrebbe farlo anche a Napoli». I bergamaschi sembrano essere attualmente gli unici interessanti al giocatore anche se in passato Cigarini è stato accostato anche a Milan e Juventus. Recentemente si è parlato di un’ipotesi Genoa ma il direttore sportivo dei rossoblu, Capozucca, ha smentito: «Cigarini? Non c’è nulla. L’unico contatto l’abbiam avuto per Papastathopoulos. La dirigenza napoletana aveva sondato questa pista nel periodo in cui Campagnaro è stato coinvolto in quell’incidente». Altra questione calda di casa Napoli è quella legata a Walter Gargano. Il sudamericano è ormai in esubero in azzurro e diverse società starebbero pressandolo. Il suo agente, Vincenzo D’Ippolito, continua però a rimanere fermo sulle proprie idee: «Dovrebbe restare a Napoli, dove ci sono quattro centrocampisti per due posti quindi al momento escludo che possa partire. L’interesse della Fiorentina era reale due anni fa. Adesso hanno Behrami quindi lo escludo». Infine dovrà essere risolta a breve la situazione legata al famoso vice-Cavani. Fra Trezeguet e Bianchi è tornato a circolare il nome di Cristiano Lucarelli svincolatosi proprio dal Napoli lo scorso 30 giugno. Interpellato dai microfoni di Sky Sport l’esperto attaccante livornese ha esclamato: «Non so dove giocherò il prossimo anno. Italia? Non mi sento di dare certezze. Non so se c’è la possibilità di giocare al Napoli. Di comunicazioni ufficiali non ne ho avute, mi piacerebbe chiudere la carriera lì, ma con la società al momento non c’è stato alcun approccio. A oggi per una mia permanenza manca tutto».

Poi Lucarelli ha aggiunto: «Con De Laurentiis ho avuto un ottimo rapporto. Non l’avevo mai conosciuto personalmente e andando a Napoli ho avuto questa possibilità. E’ un presidente che se deve dirti qualcosa non lo fa alle spalle, è un aspetto del suo carattere che io apprezzo».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori