CALCIOMERCATO/ Napoli, Pardo: gli azzurri come l’Inter. Propongo Amauri per l’attacco

Il Napoli come l’Inter, parola di Pierluigi Pardo noto giornalista mediaset che, intervenuto ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli ha indicato gli azzurri come seri candidati allo scudetto.

25.07.2011 - La Redazione
Amauri_sconfitto_R375_25feb09_phixr
Amauri, attaccante Juventus in prestito al Parma (Foto Ansa)

Il Napoli è come l’Inter, parola di Pierluigi Pardo, il calciomercato degli azzurri ha infatti convinto il noto giornalista mediaset che non ha lesinato i complimenti per l’operato della società partenopea confermando le ambizioni e le speranze di chi ritiene gli azzurri da scudetto al pari delle corazzate milanesi. Intervenuto ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli il giornalista sportivo ha infatti rilasciato le seguenti dichiarazioni: “Premesso che il mercato si valuta alla fine, il Napoli di suo ha arricchito notevolmente la rosa. Attualmente il gap con le milanesi è quasi colmato, sempre che il Milan non faccia un grandissimo acquisto. Gli azzurri li colloco subito dietro ai rossoneri, alla pari di Inter e Juventus, bisognerà vedere la Roma, poi, cosa farà”. Insomma con gli acquisti messi a segno dalla società azzurra, secondo il giornalista di Sport mediaset, la rosa potrebbe resistere all’impegnativa Champions che si appresta a disputare e soprattutto confermare, se non migliorare, la posizione ottenuta nello scorso campionato. Se però c’è qualche ruolo su cui la società azzurra può ancora lavorare e crescere per Pardo, questo è l’attacco. “Per rinforzare l’attacco prenderei Amauri, mi piace tantissimo, il reparto avanzato partenopeo con l’italo-brasiliano farebbe un ulteriore salto di qualità”. Insomma un messaggio chiaro che sembra trovare riscontro anche presso i vertici societari del club azzurro, già da tempo a lavoro alla ricerca di un Vice-Cavani di livello per rendere più competitiva una rosa che è il frutto di un progetto tattico già avviato da due anni. Discorso invece diverso per quanto riguarda l’Inter, i nerazzurri a differenza della squadra partenopea, si presentano ai nastri di partenza con più incognite; oltre al nuovo allenatore e quindi un nuovo progetto tattico, i campioni del mondo devono anche fare i conti con la possibile partenza del gioiello Snejder e con i dubbi riguardanti l’adattamento dei numerosi giovani inseriti nell’organico messo a disposizione di Gasperini. Si tratta però di discorsi ancora molto evanescenti, alla chiusura del calciomercato manca più di un mese e bisognerà attendere il 31 Agosto per formulare dei giudizi con maggiori dati a disposizione.

Una cosa appare però certa, almeno sulla carta il centrocampo dei partenopei si è notevolmente rinforzato con i movimenti di mercato portati avanti sin qui dal direttore sportivo Bigon, come conferma anche il noto gionalista di Leggo Gianfranco Lucariello, sempre ben informato sulle vicende della società azzurra: “La rivoluzione del centrocampo doveva portare a tante novità ed effettivamente sono arrivate con Inler, Dzemaili e Donadel. Il Napoli ha fatto un gran passo avanti con lo svizzero dell’Udinese, la trattativa è stata tribolata ma si è conclusa felicemente. Chi al fianco di Inler? Forse potrebbe anche arrivare un altro giocatore se Gargano andasse via”.   



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori