DIRETTA/ Maiorca-Napoli (amichevole): segui e commenta la partita live in temporeale

Maiorca-Napoli è la seconda amichevole contro una squadra spagnola per la squadra di Mazzarri in questo precampionato. Una partita interessante che oppone Mazzarri a Michael Laudrup

13.08.2011 - La Redazione
mazzarri_R400_29mar11
Foto Ansa

Maiorca-Napoli è la seconda amichevole contro una squadra spagnola per la squadra di Mazzarri in questo precampionato. Sarà un crescendo, perché dopo il Maiorca il Napoli affronterà nel mitico trofeo Gamper niente meno che il Barcellona. Ma andiamo piano, un passo la volta, stasera tocca a Maiorca-Napoli, il resto si vedrà.
Il Maiorca si prepara ad ospitare il Napoli in un clima davvero festoso. E tutti si augurano di vedere anche in campo questo fair-play, cosa che non è successa contro il Siviglia al San Paolo. La squadra di Michael Laudrup sarà fortemente rimaneggiata per l’assenza di diversi giocatori titolari. Quattro infortunati da recuperare per il campionato alle porte impatteranno sicuramente sulla partita, ciononostante la squadra rimane temibile visto che è assai rodata e molto meglio preparata fisicamente all’appuntamento. Un solido 4-4-2 per Laudrup che cercherà di impostare una gara d’attacco per testare velocità ed efficacia degli automatismi offensivi del suo Maiorca, senza alcuna remora visto che il risultato di stasera non conta.
Il Napoli dal canto suo applica un turnover larghissimo. Sono tanti i giocatori che Mazzarri lascerà a riposo, tra cui anche il trio d’attacco Lavezzi, Cavani Hamsik. I primi due Mazzarri non li rischia per scongiurare il pericolo infortuni (il tecnico partenopeo ha sempre detto che iniziare il campionato al massimo e senza infortunati è per lui fondamentale), mentre il terzo è reduce dalla partita con la nazionale. Tridente quindi inedito con Lucarelli davanti a Santana (fino ad ora parso lontano dalla miglior condizione) e Mascara (che invece ha ben impressionato). Centrocampo senza Inler e Maggio, difesa con Ruiz e Campagnaro. In porta ritorna dall’inizio Morgan De Sanctis. Un Napoli sperimentale quindi e pieno di incognite con Donadel e Dzemaili chiamati a dimostrare di poter fare i titolari, e tante altre curiosità tattiche da soddisfare. Probabile l’impiego di Gargano, almeno per uno scampolo di partita. E ora la parola al campo: Maiorca-Napoli sta per cominciare…



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori