CALCIOMERCATO/ Napoli, De Laurentiis ‘sgrida’ Lavezzi

De Laurentiis ha criticato Lavezzi in conferenza stampa, sottolineando certi suoi atteggiamenti giudicati poco professionali. L’attacco, ha spiegato il patron, va bene così com’è…

04.08.2011 - La Redazione
ezequiel_lavezzi_r400-1
Ezequiel Lavezzi (Foto: Ansa)

Nuovo capitolo della querelle De Laurentiis contro Lavezzi. L’attaccante argentino sembra essere uno dei bersagli preferiti del patron azzurro, che lo ha spesso richiamato per alcuni comportamenti secondo lui poco professionali. Oggi la nuova tirata d’orecchi, in una conferenza-stampa organizzata a sorpresa dal Napoli: “Adesso bisogna cercare di inglobare Lavezzi in questa squadra – ha spiegato il presidente – deve capire che non può assumere più certi comportamenti, deve allenarsi bene e non chiederci di andare via due settimane prima di Natale, e soprattutto evitare di farsi espellere. Ma questo varrà per tutti”. Insomma, il Pocho deve rigare dritto: il messaggio di De Laurentiis è chiaro. Alcuni episodi dello scorso campionato, come lo sputo a Rosi in Roma-Napoli, senza contare le ‘fughe’ che si ripetono prima delle ferie natalizie, praticamente ogni anno, hanno fatto arrabbiare non poco i vertici della società. “Ho detto al procuratore di Lavezzi che quando arriva a Napoli me lo devo portare un giorno in barca per fargli comprendere che quest’anno non può sbagliare: gli devo fare un lavaggio di testa”, è il monito lanciato dal n.1 partenopeo. Che ha poi detto la sua sul mancato arrivo di David Trezeguet: “Lo sosteneva molto Bigon, ma credo che il ragionamento di Mazzarri sia giusto: uno come il francese se ti risolve la partita si prende tutti i risvolti positivi, se sbaglia è stata colpa dell’allenatore averlo impiegato”. In attacco si punterà molto su Lucarelli, come vuole il tecnico toscano: “E’ un grande rapinatore d’area, ci potrà essere molto utile, ma deve raggiungere quella forma che poi possa compensare l’età che comunque è avanzata. Credo che farà molto bene, e per questo dico che la squadra è completa. Altrimenti abbiamo sempre la porta di gennaio…”. La rosa, secondo il patron, va bene così. Se bisognerà intervenire, a questo punto, è più probabile un intervento nella finestra invernale. Qualcosa potrebbe essere fatto solamente a centrocampo, qualora Gargano dovesse partire, magari perchè sedotto dalle sirene greche dell’Olympiakos. Dei nuovi, invece, ha spiegato De Laurentiis, il più positivo sembra essere l’argentino Federico Fernandez: “Ha molta sicurezza per l’età che ha e per il fatto che si è ritrovato in un calcio che non conosceva.

Ha una grandissima personalità, e la sua altezza, abbinata alla sua pacatezza, mi fa pensare che ci troviamo di fronte ad un talento puro che per di più usa la testa”. Un’altra frecciata al Pocho?

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori