CALCIOMERCATO/ Napoli, Lavezzi è ormai un caso

Il Napoli sta riflettendo seriamente se confermare o meno Lavezzi. L’argentino è stato pizzicato in alcuni night di Porto Cervo, cosa niente affatto gradita dal presidente De Laurentiis…

08.08.2011 - La Redazione
ezequiel_lavezzi_r400-1
Ezequiel Lavezzi (Foto: Ansa)

L’ambiente del Napoli è attraversato in queste ore da un dubbio amletico: cedere o meno Ezequiel Lavezzi? Alla base dei dubbi, e come ti sbagli, la settimana dell’argentino a Porto Cervo, pomo della discordia tra Mazzarri e De Laurentiis. Il tecnico ha avallato le ferie in Costa Smeralda dell’attaccante, mettendosi contro il presidente, che alla fine ha dovuto ingoiare il boccone. Ma, lì in Sardegna, in maniera fin troppo prevedibile, Lavezzi si è fatto beccare dai paparazzi mentre faceva le ore piccole nei night della nota località. Cosa che avrebbe fatto andare su tutte le furie il patron: “Ve l’avevo detto!”, immaginiamo che avrà esclamato, ben conoscendo la debolezza del Pocho di fronte alle tentazioni della vita notturna. Che a Porto Cervo, poi, abbondano in quantità industriale. De Laurentiis si era raccomandato, aveva ricordato a Lavezzi che la prossima sarà una stagione fondamentale per il Napoli, impegnato sul prestigioso palcoscenico della Champions dopo oltre vent’anni di assenza. Adesso, dopo gli ultimi episodi, è possibile che il presidente chieda un faccia con il giocatore, per capire le sue reali intenzioni sul futuro. La sensazione è che a Lavezzi non dispiacerebbe provare una nuova esperienza sportiva. La società vuole vederci chiaro; manca chiarezza in tutta questa storia e l’argentino, con storiacce come quella di Porto Cervo, non sta dimostrando né professionalità né un grande attaccamento alla maglia. L’ipotesi di una sua cessione sta tornando d’attualità ed alla finestra attendono sviluppi squadre come Tottenham, Malaga ed Atletico Madrid. Le corteggiatrici sono, però, spaventate dal costo eccessivo del cartellino; la clausola rescissoria di Lavezzi, com’è noto, ammonta a 32 milioni di euro, una cifra che nessuno sembra disposto a spendere per un giocatore sì talentuoso ma non certo irreprensibile nei comportamenti e tutt’altro che letale in zona-gol. Per sbloccare la situazione, potrebbe profilarsi questo scenario, ipotizzato dalla Gazzetta: che De Laurentiis, stufo di certe mattane, abbassi il prezzo della clausola rescissoria, pur di liberarsi del Pocho. Prima di cederlo, però, la società dovrà pensarci molto bene, trattandosi di un giocatore fondamentale per gli schemi di Mazzarri. Né sarà facile reperire sul mercato un sostituto all’altezza. Sanchez e Pastore sono volati via, rispettivamente a Barça e Psg.

Difficilissimo arrivare a Giuseppe Rossi, valutato non meno di 35 milioni dal Villarreal, mentre Jovetic, almeno per ora, sembra solo un sogno di mezza estate di De Laurentiis. Una trattativa per l’attaccante viola non è mai iniziata e pare improbabile che la Fiorentina, già alle prese con una serie di cessioni difficili da digerire, dia via un giocatore giovane e dal futuro assicurato. Il rompicapo Lavezzi, insomma, continua. E De Laurentiis, uomo di cinema, sarà preparato: da qui al 31 agosto, si annunciano possibili colpi di scena…



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori