DIRETTA/ Chievo-Napoli (Serie A 2011/2012): segui e commenta la partita live in temporeale

- La Redazione

In tempo reale la partita che vede opposta la squadra veneta ai partenopei, valida per la quarta giornata di A. Segui e commenta tutte le fasi del gioco attraverso la chat

mazzarri_R400_29mar11
Foto Ansa

Chievo-Napoli è una delle partite più attese di questa guarta giornata di Serie A 2011/2012. Il Chievo è la bestia nera del Napoli e i partenopei devono assolutamente piegare la resistenza dei clivensi se vogliono arrivare a concretizzare i sogno di gloria che portano allo scudetto. Il Chievo è fermo a quota 1 e con una vittoria potrebbe arrivare a inserirsi nelle zone alte della classifica. Il Napoli, manco a dirlo è a punteggio pieno e con una vittoria darebbe continuità a un campionato iniziato in modo splendido. Chievo-Napoli con il segno X è una eventualità (teorica) che certamente premierebbe più i veneti dei napoletani, che dopo gli splendidi risultati dell’avvio oramai ci hanno fatto la bocca…
Il Chievo si prepara ad accogliere il Dream Team di Fuorigrotta privo del bomber Sergio Pellissier. Infortunatosi proprio nella giornata di ieri il re del gol del Chievo salta una delle partite più importanti, quella con il Napoli, che ha spesso esaltato le sue caratteristiche anche se non sempre lo aveva visto a tabellino. Il suo infortunio non ha ancora una prognosi precisa, mentre per una settimana ancora il Chievo dovrà fare a meno di Luciano e di Acerbi. Mimmo Di Carlo ha comunque alcune alternative in ogni reparto e pare che rivelerà la formazione solo a pochi minuti dall’inizio. Il modulo invece dovrebbe comunque essere il 4-3-1-2. Guardando le statistiche di gioco dei clivensi è chiaro che l’assenza di Sergio Pellissier peserà davvero parecchio. Il Chievo infatti – pur se si dimostra in grado di difendersi discretamente – in attacco lascia molto a desiderare ed è decisamente poco pericoloso. In più c’è un certo timore da parte dei gialloblù nell’affrontare la sfida. E se il grande assente Pellissier parla di “gioco strepitoso” del Napoli, il mister del Chievo Di Carlo parla apertamente di paura da sconfiggere: “Dobbiamo lottare, tirare fuori la personalità ed evitare che tremino le gambe.
Il Napoli fa paura – prosegue -. Sta giocando il miglior calcio d’Italia, ha giocatori straordinari, che non si abbattono mai”. Il Napoli si presenta all’appuntamento contro il Chievo (nota sua bestia nera) lasciando a casa diversi giocatori chiave. Il turnover è una esperienza nuova per Mazzarri che ha costruito le sue fortune su di un Napoli che non cambia mai (o quasi) i suoi interpreti. Invece a Chievo Lavezzi, Campagnaro e Dossena nemmeno ci andranno. Spazio quindi a Zuniga, Santana e a una difesa che potrebbe anche vedere impegnati sia Fernandez che Fideleff, visto che l’idea di Mazzarri è far rifiatare il più possibile i titolari. Pare tuttavia difficile pensare che vedremo in campo del tutto un Napoli B, anche se Zuniga, Santana e Pandev (che quasi certamente farà rifiatare Cavani) non si possono certo definire riserve. Più probabile invece che sia Inler a sedersi in panchina con un centrocampo che sarà formato da Gargano e Dzemaili. Il Napoli grazie alla tripletta di Cavani dello scorso turno di campionato è la squadra in assoluto più pericolosa della Serie A con un coefficiente di 65,4% e con un tridente formato da Mascara, Pandev e Santana è fortemente candidata a rimanerlo. A far rimanere i compagni con i piedi per terra ci pensa però Campagnaro: “abbiamo cominciato bene, ma l’anno scorso contro il Chievo il Napoli perse sei punti. Dobbiamo stare attenti”. Ci riusciranno? La risposta al campo, Chievo-Napoli sta per cominciare…



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori