DIRETTA/ Napoli-Fiorentina (Serie A 2011/2012): segui e commenta la partita live in temporeale

- La Redazione

Napoli-Fiorentina è uno dei due anticipi serali di questa quinta giornata di Serie A. Il Napoli di Mazzarri torna al San Paolo dopo la recente doccia fredda, la Fiorentina dopo una vittoria

walter_mazzarri_r400
Walter Mazzarri (foto Ansa)

Napoli-Fiorentina è uno dei due anticipi serali di questa quinta giornata del campionato di Serie A. Il Napoli di Mazzarri torna al San Paolo dopo la doccia fredda rimediata in trasferta e trova una Fiorentina reduce da una prestazione molto convincente di contro il Parma e galvanizzata dal ritorno al gol del talento montenegrino Stevan Jovetic, autore di una doppietta nel turno infrasettimanale. Partita insidiosa per i partenopei che, in vista del tour de force che la prossima settimana li porrà al cospetto di Villareal e Inter, paiono costretti a vincere. La Fiorentina dal canto suo potrà invece giocare senza pressioni e potrebbe accontentarsi anche di un pareggio; un fattore, quello psicologico, da non sottovalutare in gare di questo genere.
Il Napoli rispolvera per l’occasione la migliore formazione possibile, accantonato lo scriteriato turn over di Verona, Mazzarri riparte dal tridente delle meraviglie e da Gokhan Inler per una partita che si presenta ricca di insidie. Al fianco del centrocampista elvetico sarà costretto a fare gli straordinari Walter Gargano che disputerà la quarta partita nell’arco di due settimane; l’utilizzo dell’uruguaiano è però forzato dalle contemporanee assenze di Dzemaili e Donadel, entrambi out per dei problemi fisici. In difesa, nonostante l’erroraccio che è costato il pareggio a Verona, fiducia per Ignacio Fideleff che partirà nuovamente dal primo minuto e farà rifiatare Aronica. Ad accompagnare gli uomini di Mazzarri ci sarà la spinta dei 40.000 del San Paolo che proveranno a risollevare il morale di una squadra che, dopo la sconfitta di Verona dovrà assolutamente rialzare la china. Per quanto riguarda il modulo, confermatissimo il 3-4-2-1 di stampo mazzarriano, questi gli undici interpreti che dovrebbero calcare il terreno di gioco dal primo minuto: De Sanctis confermatissimo in porta; difesa con Campagnaro, Cannavaro e Fideleff. Cerniera mediana composta dalla coppia Gargano-Inler, sulle fascie spazio a Dossena sull’out mancino e Zuniga su quello destro; in avanti nessun dubbio con il ritorno di Hamsik, Cavani e Lavezzi.
Morale completamente diverso in casa Fiorentina. La bella vittoria interna con il Parma ha convinto i viola di poter tornare protagonisti dopo due stagioni incolori, il recupero di Jovetic è inoltre un incentivo che potrebbe rianimare le speranze dei toscani. L’assenza di Gilardino e le prestazioni non convincenti di Santiago Silva hanno convinto Mihajlovic a schierare contro il Napoli una Fiorentina con un tridente tutto velocità e fantasia, totalmente privo di punti di riferimento composto da Cerci, Jovetic e Vargas. A centrocampo linea a tre composta da Behrami, Montolivo e Munari, al suo esordio dal primo minuto con la maglia viola. La sfida del San Paolo varrà almeno per una notte il primato in classifica dal momento che sia Napoli che Fiorentina occupano la seconda piazza a 6 punti e, qualora una delle due squadre dovesse agguantare la vittoria, sarà primato per almeno 24 ore. Questa la formazione anti-Napoli: Boruc, Cassani, Gamberini, Natali, Pasqual, Munari, Montolivo, Behrami, Vargas, Jovetic e Cerci. Partita dunque aperta a qualunque risultato e che promette spettacolo soprattutto considerando i due tridenti di qualità e le due difese tutt’altro che imperforabili. Solo il campo però potrà dare il responso definitivo alle sensazioni della vigilia che sia dunque lui a fornirci le risposte: Napoli-Fiorentina sta per cominciare…

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori