CALCIOMERCATO/ Napoli: Ogbonna verso il rinnovo con il Torino

- La Redazione

News di calciomercato in casa Napoli: Angelo Ogbonna del Torino sembra allontanarsi definitivamente dall’approdo alle pendici del Vesuvio nel mese di gennaio.

Ogbonna_R375_30ott09

Per Aurelio De Laurentiis non sarà facile coronare il sogno di portare alle pendici del Vesuvio Angelo Ogbonna. Il difensore del Torino è da tempo al centro di una serie insistita di rumors di mercato, che ne hanno fatto un vero e proprio tormentone della sessione estiva – appena conclusasi – di affari calcistici. Il ragazzo – che conta già qualche presenza anche con la maglia della Nazionale italiana – ha un contratto con la società di Urbano Cairo in scadenza a luglio 2013 e, ultimamente, sembra che le quotazioni di un accordo tra le parti per il rinnovo siano in netto rialzo. Sicuramente Ogbonna non lascerà la maglia del Torino nella sessione di mercato di gennaio, dato che ha già fatto sapere a tutti che la sua volontà è quella di conquistare sul campo la sospirata promozione in serie A con la maglia granata sulle spalle: dopo questo step ogni discorso potrebbe riaprirsi, sempre che non si trovi prima l’accordo per il rinnovo del contratto tra le parti. L’agente di Ogbonna, Giovanni Branchini, si è detto non solo fiducioso sulle possibilità che il ragazzo resti a Torino, ma ne ha anche azzardato una valutazione che, di fatto, lo estromette dal mercato (o a buona parte delle contendenti). Ogbonna, secondo il suo agente, vale almeno 20 milioni di euro, cifra decisamente importante, che impone al Napoli – squadra maggiormente interessata alle prestazioni del ragazzo – una riflessione attenta prima di dare il via libera all’assalto al giocatore italiano. Anche la Juventus è stata sulle tracce del difensore, ma sembra difficile – soprattutto da un punto di vista ambientale – che Ogbonna possa approdare sulla sponda opposta della città piemontese. L’unico inghippo ad un rinnovo Torino-Ogbonna sembra essere dettato dalla volontà del giocatore di un adeguamento del contratto (con ritocco verso l’alto) per la scelta di sposare la causa granata. La palla adesso è nelle mani di Cairo, che dovrà decidere il da farsi e non è escluso che una cessione possa comunque essere contemplata, in un’ottica di risanamento del bilnacio economico della società.

Tutto è possibile, soprattutto in quanto a gennaio manca ancora moltissimo tempo e gli scenari tecnici e tattici di ogni squadra potrebbero cambiare tantissimo e far cambiare, di conseguenza, la lista dei giocatori ritenuti necessari alla causa.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori