CALCIOMERCATO/ Napoli Inter, santa alleanza: Hamsik, Lavezzi e Inler pronti a vestire il nerazzurro

- La Redazione

Napoli-Inter, la nuova santa alleanza della Serie A. Le due società, guidate dai loro presidenti tifosi, sono pronte ad intavolare nuove operazioni di mercato dopo il trasferimento di Pandev

DeLaurentiis_R375_20ott08
De Laurentiis patron del Napoli (Foto Ansa)

CALCIOMERCATO INTER – Le alleanze fra società vi sono sempre state. Negli anni 90 e 2000, fino all’avvento di calciopoli, la “santa alleanza” storicamente era quella fra Milan e Juventus. Le due società si rispettavano ed erano strette da un forte legame frutto dell’ottimo rapporto di amicizia fra l’amministratore delegato rossonero Adriano Galliani e l’ex dirigente della Vecchia Signora Antonio Giraudo. Con l’addio della triade le cose sono però mutate. Juventus e Milan sono rimasti naturalmente in ottimi rapporti ma il filo conduttore che legava le due squadre si è ormai sfilacciato. Adesso pare che il posto delle due grandi sia stato preso da Napoli e Inter. Una liason nata dal grande feeling che intercorre fra il numero uno di corso Vittorio Emanuele, Massimo Moratti, e la controparte partenopea, Aurelio De Laurentiis. Moratti e De Laurentiis sono due figure per certi versi molto simili, entrambi patron, ed entrambi primi tifosi delle rispettive squadre e sempre pronti a mettere la faccia e a replicare a qualsiasi diceria. Tutti e due, inoltre, fanno dell’entusiasmo e della passione la prima benzina per proseguire il proprio lavoro. Più tifosi e meno tecnici rispetto ad Adriano Galliani, il manager calcistico italiano per eccellenza, i due hanno comunque le loro visioni. Moratti, dopo anni passati a spendere e spandere ha cambiato decisamente strategia per orientarsi maggiormente verso i fair play finanziario. De Laurentiis, invece, coltiva il sogno azzurro di tornare a conquistare un trofeo prestigioso e soprattutto di cambiare il calcio con innovazioni interessanti e magari difficilmente attuabili. Un rapporto molto intenso, di amicizia e rispetto reciproco, che potrebbe sfociare, come in molti pensano, in qualche colpo di mercato. Un anticipo si è visto con Goran Pandev, ceduto ad agosto dai campioni del mondo in carica al Napoli. Un trasferimento che è nato, maturato e si è concretizzato in brevissimo tempo, grazie ad una telefonata, guarda caso, fra i due presidenti, mentre i dirigenti cercavano di districarsi fra mille difficoltà. De Laurentiis raccontava in quei giorni che «Ci siamo accordati in un secondo», lo stesso che poche settimane prima, parlando del futuro di Hamsik, svelava: «Se mai dovessi cederlo lo darò all’Inter…».

Tutto lascia quindi presagire che qualora i tre tenori fossero in partenza (ed ora si è aggiunto anche il quarto, Inler) la prima società a cui il Napoli busserà la porta sarà proprio quella di corso Vittorio Emanuele in Milano…



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori