NAPOLI-BOLOGNA/ Probabili formazioni a tre giorni dal match (diciottesima giornata serie A)

Dopo la vittoria di Palermo il Napoli vuole trovare conferme. Ancora fuori Lavezzi. Il Bologna a caccia di punti salvezza può contare su Di Vaio ma non su Diamanti. L’arbitro è Brighi. 

14.01.2012 - La Redazione
Vargas_R400
Eduardo Vargas inizierà dalla panchina (foto Infophoto)

Napoli e Bologna si affronteranno lunedì sera, in uno dei due posticipi della diciottesima giornata di serie A, penultima di andata. Una gara che si annuncia complessa per gli uomini di Mazzarri, che spesso al San Paolo hanno patito le squadre ‘piccole’ che si chiudono in difesa. Il Bologna ha tanta qualità davanti ma è senza Diamanti, operato in settimana. Probabile che Pioli imposterà la partita con il solito ‘sistemone’: tanta copertura dietro la linea della palla e ripartenze veloci in grado di innescare capitan Di Vaio, ritrovatosi dopo uno degli inizi di stagione più difficili in carriera. I rossoblù non sono nuovi alle imprese contro il Ciuccio: è della stagione 97-98 un clamoroso 5-1 al Dall’Ara, con Roberto Baggio in campo; quel Napoli retrocesse in serie B. Con lo stesso risultato, ma stavolta al San Paolo, il Bologna vinse il 22 ottobre del 2000: doppietta di Signori e prestazione al limite dell’imbarazzante (se non oltre) del portiere partenopeo Coppola. Il Napoli, manco a dirlo, salutò poi la massima serie. Insomma: prendere legnate dal Bologna porta sfortuna? Oggi comunque gli scenari sono ben diversi: Mazzarri e De Laurentiis hanno costruito un gruppo capace di avvicinare le grandi e di superare il girone di ferro in Champions League. In campionato i partenopei stentano, complici le fatiche d’Europa e una rosa non così ampia, se è vero che quando manca uno tra Inler e Gargano bisogna pregare che Dzemaili stia bene altrimenti sono dolori; ma le ultime due vittorie, il ‘set’ contro il Genoa (6-1) e il ‘ratto’ di Palermo, hanno infuso nuova linfa negli azzurri, che hanno agganciato la Roma al sesto posto in classifica. Per la gara di lunedì il tecnico toscano sceglie la formazione tipo, a eccezione del Pocho Lavezzi, sempre fuori per lo stiramento al quadricipite femorale; al suo posto ci sarà ancora Pandev. Il nuovo arrivo Vargas siederà in panchina, pronto per fare il suo esordio anche in campionato, dopo la gara di Coppa Italia. L’eterno dilemma della fascia sinistra dovrebbe risolversi con la partenza tra gli undici di Andrea Dossena; pertanto, panchina per Zuniga. Pioli come detto deve rinunciare a Diamanti: lo sostituirà Acquafresca, che affiancherà Di Vaio in attacco con Ramirez alle spalle. Antonsson rileverà invece al centro della difesa lo squalificato Portanova (per lui secondo turno da scontare). L’arbitro sarà Brighi di Cesena.

 

 

De Sanctis; Campagnaro, Cannavaro, Aronica; Maggio, Inler, Gargano, Dossena; Hamsik, Pandev; Cavani. All. Mazzarri

 

A disp: Rosati, Fernandez, Britos, Dzemaili, Zuniga, E. Vargas, Chavez.

 

Squalificati: nessuno

 

Indisponibili: Lavezzi

 

Gillet; Raggi, Antonsson, Cherubin; Pulzetti, Perez, Mudingayi, Morleo; Ramirez; Acquafresca, Di Vaio. All. Pioli

 

A disp: Agliardi, J. Crespo, Rubin, Casarini, Khrin, Gimenez, Paponi.

 

Squalificati: Portanova (1)

 

Indisponibili: Kone, Loria, Diamanti

 

 

Arbitro: Brighi di Cesena

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori