DIRETTA/ Napoli-Bologna live (Serie A): la partita in temporeale

Napoli-Bologna è la partita che chiude la diciottesima giornata del campionato di Serie A. Il Napoli tra le mura amiche del San Paolo cerca la vittoria. La diretta di Napoli-Bologna live

16.01.2012 - La Redazione
walter_mazzarri_napoli_calma_R400
Walter Mazzarri (Foto: Infophoto)

Napoli-Bologna è la partita che chiude la diciottesima giornata del campionato di Serie A. Il Napoli tra le mura amiche del San Paolo va a caccia della vittoria che permetterebbe alla banda Mazzarri di rientrare nella lotta per agguantare l’Europa. Chiudere il tabellone porta sempre una certa pressione, ma il Napoli ha dimostrato che quando viene messo (agonisticamente) con se spalle al muro sa dare il meglio di sé: la caccia ai tre punti è aperta. Il Bologna dal canto suo ha un gran bisogno di una vittoria perché la sua zona di classifica, a diciotto punti, sta cominciando davvero a scottare. Facendo bottino pieno il Bologna potrebbe fare un passetto avanti e agganciare il gruppetto di squadre a centroclassifica. Se Napoli-Bologna finisse con un pareggio, di contro, i due punti persi sarebbero pesantissimi per i partenopei, che potrebbero essere costretti a ridimensionare le proprie ambizioni in campionato, e quando dovesse svanire il sogno Champions League, il dolore sarebbe una botta.
Il Napoli si prepara a scontrarsi con il Bologna dopo aver raccolto dieci punti nelle ultime cinque partite. Un rendimento altalenante, da montagne russe che però nelle ultime gare sembra aver trovato una buona continuità. Due vittorie nette con un gioco a tratti spumeggiante per gli azzurri, davvero rotonde e che hanno rincuorato i più pessimisti visto l’andamento claudicante in campionato. In casa comunque il Napoli ha raccolto quindici dei suoi ventisette punti, frutto di quattro vittorie, tre pareggi e due sconfitte, e soprattutto ha una differenza reti davvero impressionante: venti gol fatti, solo dodici subiti. Fin qui le note liete, ora quelle meno belle. Non sarà della partita il Pocho Lavezzi, infortunato, al suo posto un Goran Pandev in pieno crescendo. Ma non è mai la stessa cosa. Edu Vargas non ha proprio incantato e questo non ha rassicurato la piazza, ma certamente c’è tempo per inserirsi e far vedere il proprio talento. Il giocatore ha tecnica, magari non eccelsa, ma atleticamente è validissimo e la velocità è un’arma micidiale a tutte le latitudini: diamogli tempo e lo vedremo presto per come giocava all’Universidad de Chile. Per il resto, titolarissimi schierati, tutti pronti ad aggredire. Il Bologna, o chiunque altro.
Il Bologna di Pioli arriva all’appuntamento don il Napoli dopo una buona prestazione nello scorso turno di campionato. Sette punti in cinque gare non sono uno score esaltante, ma in ogni caso nemmeno da fondo classifica. Il Bologna deve acquistare fiducia nei propri mezzi e con un pizzico di fortuna potrebbe certamente dare una svolta alla propria stagione. Contro il Napoli non sarà facile (basta vedere le quote per il 2 in Napoli-Bologna per rendersene cont), ma Pioli non vuole rinunciare prima di provare. In trasferta i rossoblù non sono certo irresistibili (otto punti in otto gare frutto di due vittorie, due pareggi e quattro sconfitte) ma ogni partita è storia a sè. Certamente il Bologna oggi lamenta assenze importanti: Diamanti, Kone e Loria non ci saranno per infortunio e Portanova è squalificato, e per una squadra non proprio di prima fascia tanto basta per essere messa in difficoltà. Centrocampo foltissimo e Ramirez a sostegno di Marco Di Vaio per Pioli per cercare di resistere all’ondata azzurra. Basterà? Lo sapremo tra poco, Napoli-Bologna sta per cominciare…

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori