CALCIOMERCATO/ Napoli, affare Santana-Candreva, non è ancora finita…

Lo ha fatto capire il direttore tecnico del Cesena Lorenzo Minotti, precisando che l’italoargentino piace sempre, ma che può arrivare solo se partirà Antonio Candreva…

25.01.2012 - La Redazione
mario_alberto_santana_r400
Mario Alberto Santana (Infophoto)

Non è detta l’ultima parola. Lo scambio tra Mario Alberto Santana ed Antonio Candreva può ancora andare in porto. Il direttore sportivo del Napoli Riccardo Bigon, proprio negli ultimissimi giorni, ha sottolineato che intende accontentare l’italoargentino, che ha bisogno di giocare di più. Candreva, invece, sta soffrendo nel nuovo schieramento deciso dal tecnico Arrigoni. Ecco perchè entrambi possono e vogliono partire. L’ideale sarebbe, appunto, realizzare uno scambio, ma non c’è accordo sulla formula, che il Napoli vorrebbe fosse il prestito, e il Cesena, o meglio lo stesso Candreva, no. Il centrocampista è stufo di cambiare una maglia all’anno e vorrebbe una squadra che lo accontentasse in pieno, decidendo di scommettere forte su di lui. Oggi il direttore tecnico del club romagnolo Lorenzo Minotti, intervenuto ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli, è tornato sulla trattativa in questione, che al momento sarebbe in stand-by, ma non è ancora abortita del tutto. Candreva, ha spiegato il dt, ha richieste da molti club, non solo dal Napoli. In particolare, secondo le ultime indiscrezioni, è bene che i partenopei temano la concorrenza della Fiorentina, che era data tra le squadre più interessate al giocatore, il cui cartellino appartiene all’Udinese. Quanto a Santana, l’ex-viola continua a piacere molto ad Arrigoni, che, però, per motivi patrimoniali – sottolinea Minotti – potrà arrivare solo se partirà Candreva. Insomma, o l’uno o l’altro nella rosa del Cesena, entrambi costituirebbero un lusso insostenibile. L’affare migliore, ribadisce il dirigente, sarebbe stato questo: Santana in prestito secco in Romagna, stessa formula per Candreva al Napoli. A bloccare tutto, però, ci si è messo di mezzo l’ex-juventino. I rimpianti di Minotti aumentano, se si pensa al fatto che lo stesso Santana potrebbe incastrarsi a meraviglia negli schemi di Daniele Arrigoni, che è stato il suo primo allenatore italiano, ai tempi di Palermo. Le trattative, ad ogni modo, potrebbero riprendere negli ultimi giorni del mercato invernale. Da una parte c’è il Cesena che preme per avere l’esterno offensivo, dall’altra Bigon che vuole accontentarlo e, nel contempo, regalare un ottimo vice-Hamsik come Candreva al tecnico Walter Mazzarri.

Presto sapremo se l’incastro di volontà potrà realizzarsi nel migliore dei modi. In molti attendono l’happy end…



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori