JUVENTUS-NAPOLI/ Stadio esaurito, ma monta la polemica sulla vendita dei biglietti

- La Redazione

Lo Juventus Stadium sarà esaurito in vista della partita di sabato sera contro il Napoli: ma molti tifosi partenopei si sono lamentati per il caos derivato dalla vendita dei biglietti.

Juventus_Stadium_Napoli
Lo Juventus Stadium (Infophoto)

Lo Juventus Stadium è tutto esaurito. Una notizia che non sorprende: lo scorso anno la casa dei bianconeri è sempre stata piena in ogni ordine di posto, sicuramente anche grazie alla novità dello stadio di proprietà e della bellezza e comodità dello stesso. Quest’anno si è andati avanti sulla stessa falsariga, ma in occasione della partita contro lo Shakhtar Donetsk una polemica tra tifosi organizzati e società ha lasciato ampi vuoti sulle tribune, e gli stessi giocatori ne hanno risentito. Sabato c’è il Napoli, e qualcuno temeva già che lo Juventus Stadium non si sarebbe riempito per una gara così importante. Non sarà così: nonostante sia stata annunciata nei giorni scorsi una contestazione da parte della curva, i biglietti sono andati esauriti, e lo stadio è stato annunciato sold out. Però, la vendita dei biglietti è stata costellata di polemiche: dalle varie regioni d’Italia sono arrivati racconti discordanti circa il corretto funzionamento delle ricevitorie e la distribuzione dei tagliandi. Il Mattino ha raccolto una serie di voci: a Napoli in certi posti è andata bene, in altri no (in piazza Carlo III la ricevitoria non è mai riuscita a collegarsi e ha emesso appena tre biglietti). Situazione che si è ripetuta in altre regioni, ad esempio proprio in Piemonte: “Per la prima volta il club Napoli Cambiano di Torino non sarà presente allo stadio, è stato impossibile fare i biglietti. Siamo stati ore in fila e poi, mentre la Juventus annunciava il tutto esaurito, ci risulta che alcune ricevitorie stessero ancora staccando tagliandi”. Il motivo? La tesi dei vari club di tifosi partenopei sostiene che si siano voluti favorire quei tifosi in partenza da Napoli che raggiungeranno Torino grazie a pacchetti viaggio organizzati, piuttosto che appunto associazioni fuori dalla Campania. Eppure ci sono club che sono regolarmente riusciti ad acquistare i biglietti e dunque saranno allo Juventus Stadium. Qualcuno ha puntato il dito contro la Juventus: lo stesso Napoli club Cambiano ha accusato la società bianconera di fare pubblicità a uno stadio nuovo e futuribile quando poi non esiste un’organizzazione seria rispetto alla vendita di biglietti, senza notizie sicure circa le rivendite autorizzate”. Insomma: che Juventus-Napoli è già cominciata non lo si capisce solo dalle polemiche che investono i metodi di allenamento della Nazionale e gli affaticamenti muscolari di Buffon, ma anche da chi grida al complotto per i biglietti. Intanto chi è sprovvisto di tagliando ha due soluzioni: 

Partire comunque per Torino (lo faranno in molti) oppure sperare che il comune di Napoli metta a disposizione il maxischermo come accaduto per la finale di Coppa Italia. Qui, però, bisognerà aspettare il parere positivo delle prefetture di Napoli e Torino.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori