SSC NAPOLI/ Odissea Cavani: escluso da Tabarez, perde il volo: in dubbio per la Juventus?

- La Redazione

Serie di sfortunati eventi per Edinson Cavani, attaccante del Napoli: inizialmente escluso dal match contro la Bolivia, ha poi perso l’aereo di ritorno e rientrerà in ritardo in Italia

cavani_delusione_napoliR400
Edinson Cavani, 25 anni, attaccante del Napoli (INFOPHOTO)

Brutte notizie per il Napoli. Come ha confermato anche il portavoce azzurro Raffaele Auriemma nel corso del programma “Si gonfia la rete” (Radio Crc), Edinson Cavani rientrerà in ritardo dal suo viaggio in Sudamerica, dove si è recato per giocare con la propria nazionale. Almeno così sperava il numero 7 partenopeo, che invece si è visto relegare in panchina dal commissario tecnico dell’Uruguay, Oscar Washington Tabarez, per il match contro la Bolivia valido per le qualificazioni mondiali. Casualmente, figuraccia per la Celeste, abbattuta dalla tripletta di Carlos Caicedo e dal sigillo in avvio di Saucedo. L’ex tecnico del Milan s’è dovuto ricredere in fretta, inserendo il Matador dopo una mezz’ora scarsa (per l’interista Alvaro Pereira, sottotono così come Gargano) col punteggio già sbilanciato a favore dei boliviani (0-2). Più che la pesante sconfitta, parzialmente giustificata dalle solite difficoltà ambientali (a La Paz, capitale della Bolivia, si gioca a 3600 metri d’altitudine), ha fatto rumore l’iniziale esclusione di Cavani. In una partita che si prospettava fondamentale per l’Uruguay, che ora si trova quinto nel girone COMNEBOL a dodici punti, a parimerito con Venezuela (sopra per differenza reti) e Cile. Questo piazzamento assicurerebbe a Cavani e compagni lo spareggio con la sfidante del gruppo oceanico, tuttavia la sconfitta in Bolivia potrebbe pesare molto in futuro. E per Cavani non è nemmeno tutto: imbronciato per la panchina ma comunque stanco per l’ora di gioco ad alta quota, il Martador si apprestava a prendere l’aereo per tornare in Italia. In un viaggio che tra l’altro, tra uno scalo e l’altro, lo avrebbe portato nell’ordine a Montevideo, Buenos Aires, Madrid e infine Roma, da cui poi poter raggiungere il quartier generale napoletano. Un’odissea aerea che però subirà un ritardo: pare infatti che Cavani abbia perso il volo prestabilito, e rientrerà in Italia solo venerdì, alla vigilia della supersfida contro la Juventus. Ciò potrebbe impedirgli di allenarsi a dovere: è difficile pensare che Mazzarri possa caricarlo di lavoro prima delle 18 di sabato. Chissà che tutto questo possa determinare la presenza o meno in campo di Cavani: sarebbe un colpo durissimo per il Napoli che perderebbe il proprio cannoniere. Tuttavia non è il caso di fare piagnistei (in una partita può succedere di tutto, anche senza il Matador), nè di fasciarsi la testa anzitempo. Per adesso…

Cavani non dovrebbe essere in dubbio, e questo è ciò che conta. D’altra parte se già sapevamo di non poterlo ritrovare fresco al rientro dall’Uruguay, ora sappiamo che non sarà al cento per cento. Altro pepe su Juventus-Napoli.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori