CALCIOMERCATO/ Napoli, per Mazzarri rinnovo-premio alle porte

- La Redazione

Il tecnico azzurro sta per essere premiato: il presidente De Laurentiis è soddisfattissimo del suo operato, ed a breve potrebbe arrivare l’atteso prolungamento…

walter_mazzarri_ok_r400
Walter Mazzarri, allenatore del Napoli (Infophoto)

Il Napoli è partito alla grande in questa stagione: cinque vittorie ed un pareggio in sei partite di campionato, più il 4-0 rifilato all’AIK Solna all’esordio in Europa League. L’unica nota stonata di questo inizio di 2012/2013 è stata la Supercoppa Italiana, dove gli azzurri si sono arresi ad una Juventus mai doma, tra le polemiche per il discusso arbitraggio di Mazzoleni. Acqua passata, ormai. La realtà è quella di una squadra che segna tanto (12 reti come la Roma, meglio solo la Juventus) e subisce poco (2 gol al passivo, è la miglior difesa della serie A). In più dispone del capocannoniere della serie A, ovviamente Edinson Cavaniu che ha raggiunto quota 73 gol con la maglia del Napoli, e ne ha già timbrati 6 in altrettante giornate. Nemmeno negli anni dei due scudetti (’86-’87 e ’89-’90), il Napoli era partito così bene: tre vittorie e tre pareggi nel primo caso, quattro vittorie e due pari nel secondo. Insomma, siamo in presenza dell’ennesima impresa della carriera di Walter Mazzarri, che ieri ha festeggiato i suoi 51 anni. L’amarezza per l’espulsione di Marassi è già passata, anche perchè per sua fortuna non è arrivata nemmeno la squalifica, bensì un’ammonizione con diffida ed una multa (di 15mila euro) e le squadra non ha risentito della sua assenza, andando a vincere a Genova per tre punti che consentono di agganciare nuovamente la Juventus (e all’ottava giornata c’è lo scontro diretto a Torino). Il presidente De Laurentiis, che gli ha fatto dono di una mountain-bike griffata Napoli e personalizzata con il nome del tecnico, è naturalmente entusiasta per l’avvio stagionale della squadra e avrebbe intenzione di sottoporre al mister l’agognato rinnovo di contratto (attualmente in scadenza nella prossima estate). Un modo per premiare l’ottimo lavoro svolto dal grintoso Walter, che al contrario ha sempre voluto rinviare ogni discussione in merito. Un modo come un altro per mantenere alta la tensione, e non sentirsi mai arrivato. Ebbene, il momento del confronto allenatore-società, nonostante le resistenze del tecnico toscano, non sembra lontanissimo. Stando alle ultime indiscrezioni, pare che a breve, entro la fine dell’anno, potrebbero esserci novità, senza dunque attendere il termine della stagione come invece avrebbe preferito Mazzarri. De Laurentiis vuole fare in fretta: il presidente crede ciecamente nell’operato di Mazzarri, al quale sembra legato da una rinnovata sintonia. Niente più intrusioni nelle rispettive sfere di competenza ed un dialogo franco e schietto su qualsiasi tema, dal mercato al futuro del club.

Il rapporto tra De Laurentiis e Mazzarri è il principale segreto di questo Napoli che sta veleggiando in prima posizione in campionato e mai come quest’anno, sei anni dopo il ritorno in serie A e a otto da quel campionato di serie C, i tifosi partenopei sognano lo scudetto, pur se si guardano bene dal pronunciare la parola: si sa che la scaramanzia è di casa da queste parti, ma la realtà a volte può essere più forte.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori