CALCIOMERCATO/ Napoli, Fernandez-Djourou, cambio in difesa. Bianchi subito e Funes Mori a giugno?

- La Redazione

Bello e incompiuto. Il Napoli di Mazzarri lotterà per lo Scudetto ma la sensazione è che il distacco della Juventus c’è e si vede. Il big match è stato vinto dai bianconeri. De Laurentiis…

bianchi_sappadaR400
Rolando Bianchi (Infophoto)

Bello e incompiuto. Il Napoli di Mazzarri lotterà per lo Scudetto fino in fondo, ma la sensazione è che il distacco della Juventus ci sia e si veda al di là dei tre punti che dividono le due squadre in classifica. Il big match è stato vinto dai bianconeri per due a zero a causa di una distrazione difensiva sul gol di Caceres e di un colpo da fuoriclasse sul gol di Pogba. Il calciomercato del Napoli a gennaio potrebbe cambiare molte cose. Il presidente De Laurentiis ha preso atto anche delle esternazioni del suo tecnico Walter Mazzarri che ha dichiarato di non essere così sicuro di voler continuare ad allenare nella prossima stagione visto il grande stress accumulato. Un segnale pericoloso per De Laurentiis, che spera di rinnovare il contratto al tecnico dei partenopei. Il Napoli non vuole perdere Mazzarri ma è anche vero che l’ex tecnico della Sampdoria vorrebbe un investimento maggiore da parte di De Laurentiis per vincere lo Scudetto. Il presidente dei partenopei a gennaio potrebbe intervenire facendo qualche cambio importante. In Germania rivelano che il Borussia Dortmund abbia messo nel mirino il difensore argentino Fernandez, un giocatore che non è particolarmente amato dai tifosi del Napoli. Mazzarri lo schiera in Europa con le cosiddette seconde linee, il giocatore sudamericano spesso alterna buone prestazioni ad altre davvero sciagurate. Il Napoli potrebbe cedere Fernandez per arrivare a un altro elemento, ovvero Johan Djourou, difensore ivoriano naturalizzato svizzero che piace molto anche alla Roma di Zeman. Si tratta di un giocatore duttile che può giocare sia come centrale difensivo che come esterno in difesa (a destra), e che nell’Arsenal non trova molto spazio in entrambe le posizioni. Bisognerà vedere cosa pensa Mazzarri di questo evenetuale scambio; il tecnico del Napoli vorrebbe dei rinforzi anche in attacco, perchè Eduardo Vargas non ha convinto e potrebbe andare in prestito in qualche società per dimostrare il suo talento e farsi le ossa aspettando un ritorno al San Paolo. Nel mirino dei partenopei c’è Rolando Bianchi, attaccante del Torino in scadenza di contratto. Un giocatore dotato di grande opportunismo in area di rigore, un idolo per i tifosi della curva Maratona. Il problema è che il capitano granata non ha ricevuto nessun segnale da Cairo e dal d.s. Petrachi per il rinnovo. A gennaio il Napoli potrebbe portare Bianchi a Castel Volturno per farlo lavorare nuovamente con Mazzarri, suo ex tecnico ai tempi della Reggina (il binomio funzionò). I partenopei potrebbe pagare una cifra molto bassa per il cartellino del giocatore granata. Bianchi a gennaio e un altro attaccante a giugno:

è questa l’idea della squadra, che non vuole più rimanere senza vice Cavani. L’attaccante uruguagio è molto importante per gli azzurri ma è vero anche che dietro di lui al momento non c’è un altro bomber. Cavani è un essere umano, qualche volta anche lui dovrebbe riposarsi. A giugno il nome più gettonato è quello di Rogelio Funes Mori, giovane attaccante del River Plate già visionato più volte dai dirigenti del Napoli; ma la Fiorentina pare fare sul serio per il giocatore dei Millionarios, perciò Bigon dovrà stare attento a non farselo scappare, magari bloccandolo subito per poi lasciarlo a Buenos Aires fino a giugno.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori