CALCIOMERCATO/ Napoli, ultima chiamata per Vargas? Il River Plate si fa avanti…

- La Redazione

Il futuro di Eduardo Vargas, gioiello del Napoli, potrebbe giocarsi questa sera. Contro il Dnipro il talento cileno dovrà dimostrare di valere la casacca azzurra altrimenti…

edu_vargas_napoli
Edu Vargas in campo contro l'AIK Solna (INFOPHOTO)

Continua ad essere incerto il futuro in quel di Napoli del gioiello della nazionale cilena, Eduardo Vargas. L’ex Universidad de Chile, sbarcato a Castelvolturno durante il mercato di riparazione, dopo essere stato strappato a Chelsea e Inter e dietro assegno da circa 10 milioni di euro, ha fino ad ora deluso le attese. Poche le chances avute a disposizione, e mai sfruttate a dovere. Certo non è facile incidere quando sei chiamato a giocare una manciata di minuti ogni tanto (lo scorso anno) o sai di essere titolare in partite che per ammissione della società contano meno (quest’anno, in Europa League). Questa sera il ragazzo sudamericano tornerà in campo dopo il disastro contro il PSV Eindhoven. Per lui sembra essere pronta una casacca da titolare per la sfida in programma contro il Dnipro, club ucraino che è in testa al girone e punta i sedicesimi di finale. Contro l’AIK Solna, all’esordio, il cileno aveva realizzato una tripletta e aveva fatto dire a molti che quella sarebbe diventata la partita della svolta; non è stato così, perchè già contro un avversario di altro livello come gli olandesi Vargas si è spento (come tutta la squadra), così che ora sono in tanti a pensare che quella di stasera potrebbe essere l’ultima chiamata per Vargas, nonostante il presidente De Laurentiis straveda per il gioiellino cileno e non se ne voglia privare. E’ difficile comunque pensare ad una cessione a titolo definitivo: stiamo pur sempre parlando di un talento in erba che con tanti minuti a disposizione potrebbe rivelarsi un ottimo elemento anche in una squadra di prima fascia; ma il punto resta appunto quello, che oggi come oggi Mazzarri non ha spazi da concedergli se non in Europa, dove per altro la corsa del Napoli potrebbe concludersi in modo prematuro. Più facile che si vada verso una soluzione in prestito: in Italia sono almeno tre le squadre interessate, oltre al già citato Catania (che contemplerebbe un eventuale scambio con Gomez) bisogna tenere in considerazione il Genoa (che ha in Preziosi un grande estimatore di Vargas) e il Parma, il cui attacco è apparso leggerino nelle prime uscite di campionato e potrebbe avvalersi di un altro elemento. Nelle ultime ore poi circola una voce in Cile: secondo il quotidiano La Tercera, Vargas potrebbe fare ritorno in Sud America, e accasarsi al River Plate. I Millionarios non avrebbero problemi ad accettare il prestito, e il cileno potrebbe essere un’alternativa a Trezeguet o anche il suo sostituto, se è vero che l’ex attaccante della Juventus lascerà Buenos Aires (e attenzione anche…

… alla posizione di Funes Mori, che piace molto nel nostro Paese). In attesa di conoscere il futuro di Vargas il Napoli pensa anche al mercato in entrata. Molti i nomi accostati nelle ultime settimane alla compagine partenopea e fra questi è tornato di moda quello di Mehdi Benatia, centrale di difesa dell’Udinese, nazionale marocchino. Blindatissimo al Friuli, il classe 1987 potrebbe svestire il bianconero in caso di offerta adeguata. I Pozzo valutano il difensore attorno ai 15 milioni di euro e sulle sue tracce vi sarebbe anche il Milan oltre ad un nutrito gruppo di club stranieri.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori