PSV EINDHOVEN-NAPOLI/ Bruscolotti: Vargas e Insigne per spezzare la magia del PSV (esclusiva)

Giuseppe Bruscolotti, storico difensore del Napoli, ci introduce alla partita PSV Eindhoven-Napoli, valida per la seconda giornata del gruppo F dell’Europa League 2012-2013

napoli_esultanzaR400
I giocatori del Napoli esultano per un gol (INFOPHOTO)

Grande appuntamento stasera per la seconda giornata di Europa League: per il gruppo F si affrontano PSV Eindhoven e Napoli. Gli azzurri scenderanno in campo privo di alcuni titolari: Mazzarri ha spesso ripetuto che l’Europa League sarà un’occasione importante per applicare il turnover e saggiare la consistenza delle cosiddette seconde linee. Gli azzurri stanno pensando molto al campionato, con il duello con la Juventus che sta facendo sognare i tifosi napoletani. Ma probabilmente questa sera ci saranno Insigne e Vargas, due giocatori veramente di grande valore, che potranno mettersi in mostra. Non sarà facile: il Psv non perde in casa da 20 incontri internazionali, e questa può essere l’occasione per infrangere questo piccolo record della formazione olandese. Nella prima giornata del gruppo F il Napoli ha sconfitto la formazione svedese dell’Aik Solna per 4-0, il Dnipro ha battuto il Psv Eindhoven 2-0. Quindi vincendo in Olanda il Napoli potrebbe già mettere un’ipoteca sul passaggio del turno. Per introdurci a questo match abbiamo intervistato in esclusiva Giuseppe Bruscolotti. Eccolo in questa intervista a ilsussidiario.net: 

Psv Eindhoven–Napoli: che partita si aspetta? Sarà una partita tra due delle squadre migliori in Europa. Il Psv ha nella sua bacheca anche una Champions League, e nelle coppe europee fa sempre paura. Credo che il Napoli potrebbe sfruttare le ripartenze, ma non si chiuderà sicuramente a catenaccio. Il Napoli non gioca così: proverà a fare la partita, prendere in mano le redini del gioco per cercare di imporsi.

Il turnover di Mazzarri potrebbe cambiare l’atteggiamento della squadra? Non penso che sarà un problema, perchè ci sono giocatori abituati ad essere in prima squadra. Poi è vero che il Napoli quest’anno fa delle scelte e preferisce dare priorità al campionato. Penso sia legittimo dato che quest’anno ci sono possibilità di potersela giocare per lo scudetto, non essendo tante le squadre che potranno vincerlo.

Sotto osservazione Insigne e Vargas… Due giocatori di sicuro affidamento, di notevole valore tecnico. Vargas ha già fatto molto bene con l’Aik Solna e si è sbloccato.

E’ giusto “trascurare” una competizione così importante come l’Europa League? Ripeto, quest’anno la priorità giustamente è il campionato. E’ stata fatta questa scelta, per le possibilità di poter fare molto bene.

Un successo in Europa sarebbe altrettanto prestigioso, nel solco del Napoli di Maradona…Non sarà facile vincere l’Europa League, perchè ci sono club di notevole valore e quindi non è una competizione che si può vincere in modo semplice. C’è molta concorrenza.

Il Psv Eindhoven non perde in casa da 20 incontri a livello internazionale: teme il fattore campo?

Prima o poi questo “incantesimo” finirà: speriamo accada stasera col Napoli.

Che atteggiamento si aspetta dalla squadra? Che siano concentrati, con la mentalità giusta, pronti a giocarsela fino in fondo, magari puntando in un acuto di Insigne o Vargas.

Il suo pronostico per PSV Eindhoven-Napoli? Il Napoli deve andare in Olanda per vincere, essere pronto a fare risultato e portarsi a casa la vittoria. Le possibilità ci sono. Questo Napoli può vincere veramente a Eindhoven.

 

(Franco Vittadini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori