CALCIOMERCATO/ Napoli, Giordano (Radio Crc): il vice-Cavani? Ecco il “borsino” dei candidati (esclusiva)

- int. Marco Giordano

Marco Giordano, giornalista di Radio Crc, fa il punto sul vice-Endison Cavani che potrebbe sbarcare a Napoli il prossimo gennaio: ecco le ipotesi e il borsino delle quotazioni a oggi.

RolandoBianchi_Napoli
Rolando Bianchi, attaccante del Torino (Infophoto)

Il Napoli di oggi è una squadra che vive due fasi. C’è la prima, quella del campionato, in cui i partenopei sono una squadra che si gioca lo scudetto con la Juventus (e l’Inter?) e ha pochissime pause; e poi c’è quella di Coppa, che arranca con le sue seconde linee che non sembrano preparatissime a giocare su alti livelli. E questo discorso è imputabile a come è stato gestito lo scorso calciomercato. Si può dire che il Napoli 2 non è competitivo come il Napoli dei titolari, e questo può rappresentare un problema in termini anche di serie A, perchè gli infortuni possono sempre essere dietro l’angolo, ma anche lo scarso stato di forma di alcuni uomini chiave (vedi Maggio, ad esempio). Edinson Cavani ad esempio ha saltato le ultime due partite di campionato: l’attacco sembra il reparto più spuntato, perchè senza il Matador non c’è un elemento in grado di prenderne il posto a livello di peso e supporto alla manovra, con lo stesso spirito di sacrificio dell’uruguayano. La questione è chiara: a gennaio Bigon dovrà tornare sul calciomercato e regalare a Mazzarri un vice-Cavani. Chi, però? La pista più calda sembra essere quella che porta a Rolando Bianchi, ma Marco Giordano, giornalista di Radio Crc, non la pensa allo stesso modo: “In questo momento Bianchi non ha molte possibililtà”, dice in esclusiva a Ilsussidiario.net. “Sappiamo tutti del grande rapporto che c’è tra il giocatore e la tifoseria del Torino, al di là dei problemi contrattuali di Rolando che è in scadenza. Ovviamente un calciatore con le sue caratteristiche, peraltro già allenato da Mazzari, a Napoli potrebbe fare benissimo”. Dunque, dove sta il problema? “Lasciare il Torino in un momento così delicato del campionato potrebbe rappresentare uno sgarbo troppo forte nei confronti della tifoseria; poi, ovviamente, c’è il problema legato all’immagine di Bianchi, che qui a Napoli è un po’ “sporcata” per aver rifiutato i partenopei qualche stagione fa ed essersi accasato al Manchester City, un’esperienza per lui non fortunata”. Dunque, scartato Bianchi (che resta però una seria ipotesi per giugno), il Napoli pensa per il prossimo calciomercato ad altri attaccanti: la soluzione potrebbe essere Sergio Floccari, che alla Lazio non trova minuti importanti e già in estate era dato in partenza. Giordano ci dice: “E’ un calciatore che piace all’entourage azzurro, ma allo stesso tempo non è quel giocatore che possa risolvere le partite con le sue giocate. Certo, fa tanto movimento e può liberare spazi importanti per Insigne, Pandev, Vargas, ma non stiamo parlando di un calciatore che garantisce quella quota di gol che servono a una squadra che compete per lo scudetto o per le primissime posizioni”. Giordano fa il nome di altri due calciatori: 

“Si è parlato di Robert Beric, sloveno del Maribor e assistito da Amir Ruznic che ha negato un interesse del Napoli ma ha detto che sarebbe un onore per lui vestire la maglia partenopea (è intervenuto a Radio Crc, ndr). E il quarto nome? “Negli ultimi giorni è spuntata l’ipotesi Acquafresca. L’attaccante del Bologna ha poco spazio in Emilia e potrebbe lasciare a gennaio. Tra questi, chi sbarcherà al San Paolo il prossimo inverno?

 

(Claudio Franceschini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori