DIRETTA/ Cagliari-Napoli live (0-0 p.t., serie A 2012-2013): la partita in temporeale

La diretta di Cagliari-Napoli, partita valida per la quattordicesima giornata del campionato di serie A 2012-2013: segui e commenta la gara della Is Arenas in temporeale dalle ore 19

26.11.2012 - La Redazione
cagliari_napoli_dossenaR400
Un'immagine di un precedente tra le due squadre (Infophoto)

Terminato il primo tempo a Cagliari, con la squadra di casa e gli ospiti del Napoli fermi su uno 0 a 0. Partita a due facce, parte molto lenta e senza emozioni e fino alla metà è rimasta cosi, poi le due sqaudre si sono leggermente allungate favorendo lo spettacolo. Apre le danze delle emozioni il Napoli con Insigne che centralmente dai 25 metri salta un uomo e prova un tiro a giro fantastico che colpisce il palo interno ed esce con Agazzi battuto.  Dopo pochissimi minuti ancora Napoli pericolo con Behrami che sugli sviluppi di una punizione battuta a sorpresa dal Napoli entra in area trova un cross rasoterra che Insigne non riesce ad impattare per un soffio. Dopo questo brivido si sveglia il Cagliari che comunque ha giocato un ottima partita fino ad ora, ordinato , posizionato bene in campo, sfiora il gol prima con Conti sugli sviluppi di un calcio d’ angolo, colpisce di testa e la palla prende la parte esterna del palo ed esce, e proprio all’ ultimo secondo del primo tempo ancora Cagliari vicinissimo al vantaggio, con un tiro di Avelar che approfitta dell’ errore nel rinvio di De santis, prova a beffarlo con un pallonetto ma la palla va alta di un soffio.

Moviola: da segnalare un intervento molto dubbio su Conti che viene atterrato da Gamberini in area , il contatto sembra esserci ma l’ arbitro Giannoccaro lascia correre. Probabilmente si trattava di calcio di rigore e infatti Conti ha protestato in maniera vibrante, ma l’arbitro non ha ravvisato nulla di irregolare. Ammonito invece Marco Sau per simulazione, in seguito ad un presunto contatto in area napoletana: decisione più condivisibile, effettivamente l’attaccante del Cagliari pare cercare il contatto col difensore ed accentuare leggermente la caduta. Pochi dubbi anche su un presunto fallo di mano di Gamberini, che si gira completamente per ribattere un destro verso la porta di Nenè e potrebbe aver toccato, ma del tutto inavvertitamente e per il movimento di torsione del corpo, la sfera col braccio.

L’ unico a creare qualche problema alla difesa del Cagliari con i suoi movimenti veloci e i suoi piedi da artista.

Corre, pressa recupera palloni e sfiora anche il gol, l’ emblema di un centrocampista completo



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori