CALCIOMERCATO/ Napoli, Benatia e Astori: due idee per il post Cannavaro

- La Redazione

Il procuratore Palazzi ha chiesto 9 mesi di squalifica per il capitano del Napoli, Paolo Cannavaro, nonchè per Grava. I partenopei pronti a tornare sul mercato

Benatia
Benatia (infophoto)

La giustizia sportiva rischia di scombussolare e non poco i piani di mercato del Napoli. Ieri il procuratore Palazzi ha infatti chiesto ben 9 mesi di squalifica per il capitano azzurro Paolo Cannavaro e Giuseppe Grava, entrambi giocatori finiti nel calderone dello scandalo calcioscommesse. Una situazione preoccupante visto che la Disciplinare potrebbe decidere di accogliere, anche in parte, la richiesta del procuratore, e di conseguenza il club campano si vedrebbe privato di due difensori, fra cui un titolarissimo, per alcuni mesi nel periodo caldo della stagione. Il direttore sportivo Riccardo Bigon è uscito di recente allo scoperto, affermando di essere pronto a valutare eventuali occasioni, e starebbe prendendo in considerazione una serie di ipotesi davvero interessanti. In cima alla lista troviamo il nome di Mehdi Benatia, nazionale marocchino in forza all’Udinese, vero e proprio pupillo del Napoli ormai da diversi mesi. Sulle tracce del giocatore vi sarebbe anche la Juventus ma i partenopei potrebbero tentare un’offensiva più convinta. Unico dubbio: i guai fisici del giocatore, che in questa stagione si è già fermato due volte (la seconda al rientro in campo, in Europa League contro il Liverpool). L’asse Napoli-Udine è solido e i due presidenti, De Laurentiis e Pozzo, potrebbero trovare un’intesa in poco tempo. L’idea dei partenopei è quella di mettere sul piatto 12 milioni di euro cash più il prestito di Eduardo Vargas. Il giovane nazionale cileno è un vecchio pallino dei bianconeri e questi ultimi sono convinti di poter rilanciare al Friuli l’ex Universidad de Chile. Altra idea calda è quella che porta a Cagliari dove gioca Davide Astori, una splendida realtà del calcio italiano, che in estate ha rifiutato i rubli dello Spartak Mosca per restare in Sardegna. Costa 10 milioni di euro e il Napoli non avrebbe problemi a mettere sul piatto la cifra richiesta per assicurarselo. Ha sempre giocato in una difesa a 4 ma non avrebbe problemi ad adattarsi: in caso di arrivo potrebbe essere Gamberini a posizionarsi al centro con Britos sul centrosinistra e Campagnaro sul centrodestra. L’ultima idea è decisamente meno percorribile: Mapou Yanga-Mbiwa, difensore centrale e capitano del Montpellier, ha recentemente rinnovato con il suo club e almeno per gennaio la pista sembra chiusa. In più le presenze accumulate in Champions League (dove il Montpellier è stato elminato con due punti in sei partite) hanno elevato il prezzo del suo cartellino. Il giocatore a giugno potrebbe arrivare in Italia, ma la sensazione è che se lo farà sarà per vestire la maglia del Milan, che lo punta dallo scorso luglio.

Continuano infine i sondaggi anche per il centrocampo; piace sempre Angelos Merkel che piace moltissimo perchè può dare qualità al reparto e rappresentare un’alternativa tattica, mentre per l’attacco il nome è sempre quello di Sergio Floccari, ma qui siamo in stallo per i noti problemi nel trovare un accordo sulle modalità del trasferimento.







© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori