CALCIOMERCATO/ Napoli, Maggio in difficoltà: arriva un aiuto a destra? Fernandez può partire

Il punto sul mercato azzurro: Maggio non riesce più a rendere come sa da molti mesi. Mazzarri darà più spazio a Mesto? Intanto l’argentino ha deciso di cambiare aria…

13.12.2012 - La Redazione
maggio_r400
Christian Maggio, esterno del Napoli (Foto Infophoto)

Da quanto tempo non si vede più il vero Christian Maggio? Da settimane, anzi da mesi. Ed è un bel problema per un Napoli che gioca con il 3-4-1-2, un modulo in cui i due esterni devono essere in piena forma, soprattutto dal punto di vista atletico. Non che l’ultimo Zuniga scoppi di salute, ma il vero caso è quello di Christian Maggio, decisamente lontano dai suoi standard abituali e sabato anche capace di sbagliare un gol facile facile. Walter Mazzarri, che pure lo considera un suo pupillo, ha provato a metterlo a riposo in occasione del match interno contro il Pescara. Al posto di Maggio, sulla fascia destra, è sceso in campo Giandomenico Mesto che in precedenza aveva fatto benissimo da subentrato contro il Genoa, sua ex squadra, segnando anche un bel gol. L’esterno di Monopoli, però, non è riuscito a sfruttare al meglio l’occasione concessagli, tanto che è tornato in panchina nel successivo impegno contro l’Inter. Di nuovo riecco Maggio dal primo minuto, ma la svolta non è arrivata. Sul giocatore non stanno incidendo nemmeno grane contrattuali, visto che all’inizio di quest’anno è arrivato anche il rinnovo fino al 2015. E allora che fare? Forse un po’ di riposo non potrà che fargli bene. Certo, dovesse continuare il suo letargo, al Napoli non resterebbero che due strade: cambiare modulo (ad esempio passando a quattro dietro) oppure acquistare a gennaio un nuovo laterale che assicuri spinta e qualità (la terza via sarebbe quella di spostare Zuniga sulla destra, ma a quel punto sarebbe a sinistra il bisogno, perchè Dossena non è più considerato un titolare). Sul fronte cessioni, intanto, è da registrare il malcontento di Federico Fernandez, ormai stufo di fare panchina. Il centrale argentino ha avuto spazio quasi esclusivamente in Europa League, mentre in campionato ha totalizzato una sola presenza. Ancora peggio dello scorso anno, insomma, quando le apparizioni in A furono 16. Adesso la possibile squalifica di Paolo Cannavaro per il calcioscommesse potrebbe anche aprirgli le porte della titolarità, come suggerito dal presidente De Laurentiis in persona. Futuro anche qui a un bivio: con un posto da titolare l’argentino potrebbe decidere di rimanere a Napoli, altrimenti è molto probabile che se ne andrà, anche perchè il suo obiettivo è quello di giocare i Mondiali nel 2014. Sulle sue tracce, secondo i rumors provenienti dalla Spagna, ci sarebbe il Malaga, club impegnato in Champions League e disposto a dargli più fiducia di quanta non gliene abbia data finora Mazzarri. La difesa del Napoli, dunque, potrebbe uscire rivoluzionata dal mercato di gennaio, tra temute squalifiche e addii più o meno scontati.

Aronica, infatti, potrebbe trasferirsi al Palermo, Campagnaro è ormai promesso sposo dell’Inter, Cannavaro e Grava rischiano lo stop della Disciplinare. Serviranno due-tre acquisti là dietro, Bigon è già al lavoro: presto gli sviluppi.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori