CALCIOMERCATO/ Napoli, Benatia o Silvestre per sostituire Cannavaro

- La Redazione

Il Napoli sta preparando le contromosse in caso Paolo Cannavaro e Grava dovessero essere squalificati per nove mesi. Piacciono Silvestre dell’Inter e Benatia dell’Udinese

Silvestre
Matias Silvestre, difensore Inter (Foto Infophoto)

Il calciomercato del Napoli sarà strettamente legato al futuro di Paolo Cannavaro e, in maniera minore, di Giuseppe Grava. Se la squalifica di 9 mesi venisse confermata, il club campano dovrà obbligatoriamente intervenire sul mercato tenendo conto di un Aronica che sembra ormai vicino al Palermo e di un Campagnaro con il contratto in scadenza, diviso fra l’addio subito o a giugno (sembra che l’Inter ci abbia già messo le mani sopra). Diversi sono i giocatori visionati negli ultimi giorni dal direttore sportivo partenopeo Riccardo Bigon e fra i tanti è spiccato un nome nuovo. Si tratta precisamente di Matias Silvestre, difensore di 28 anni dell’Inter, che doveva essere uno degli acquisti di punta del calciomercato estivo. L’ex centrale del Palermo ha deluso le attese, sacrificato anche in nome del cambio di modulo e dell’introduzione della difesa a 3, e l’Inter è pronta a cederlo al miglior offerente dopo soli 6 mesi. Stramaccioni non lo considera e lo si è capito chiaramente nella sfida contro il Napoli di domenica scorsa quando, a corto di uomini, ha preferito schierare Esteban Cambiasso in posizione di centrale piuttosto che puntare sul ragazzo di Buenos Aires. Resta però il fatto che nelle cinque precedenti stagioni, tra Catania e Palermo, ha mostrato tutto il proprio bagaglio, colpi di testa, marcature strette, tecnica sudamericana e spiccato fiuto per il gol (trattandosi di un difensore). Insomma, quella nerazzurra potrebbe essere solamente una brutta parentesi, e non è da escludere che un cambio di maglia possa giovare allo stesso Silvestre e far tornare l’argentino sui livelli di pochi mesi fa. L’albiceleste non è naturalmente l’unico sul taccuino di Bigon. Il ds del Napoli sta tessendo la tela per arrivare a Mehdi Benatia, nazionale marocchino in forza all’Udinese, al centro di voci di mercato da tempo ma finora trattenuto in Friuli dai Pozzo; la sensazione è comunque che al massimo a fine stagione anche lui sarà lasciato partire in nome della politica societaria che guarda innanzitutto al bilancio. I rapporti fra gli azzurri e i bianconeri sono buonissimi e non è da escludere che a breve le due società possano sedersi ad un tavolo per discutere proprio del futuro del centrale. Per averlo bisognerà mettere in preventivo una cifra che oscilla fra i 10 e i 15 milioni di euro e non da escludere che il Napoli possa inserire il cartellino dell’attaccante cileno Eduardo Vargas per abbassare l’esborso cash. Il gioiello ex Universidad de Chile sembra destinato a fare le valigie e i friulani sono convinti di poterlo rigenerare.

All’Udinese Vargas andrebbe a ricoprire il ruolo di trequartista alle spalle di Di Natale, una posizione che potrebbe essere a lui congeniale. Il Napoli, tra l’altro, vorrebbe Benatia indipendentemente dalla squalifica di Cannavaro, e l’operazione, in caso non si concretizzasse a gennaio (comunque difficile: solitamente l’Udinese non vende a metà stagione), sicuramente tornerà d’attualità in estate.







© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori