CALCIOMERCATO/ Napoli, caccia al difensore: Neto in pole position

- La Redazione

Il Napoli alla ricerca di difensori dopo la stangata della Disciplinare per il calcioscommesse, e la conseguente squalifica di Cannavaro e Grava. In pole position c’è Neto

neto_siena_r400
(INFOPHOTO)

CALCIOMERCATO – La sentenza arrivata ieri mattina sullo scandalo calcioscommesse, la squalifica per 6 mesi di Cannavaro e Grava, oltre alla penalizzazione di due punti in classifica, scombussola obbligatoriamente i piani di mercato del Napoli in vista della prossima finestra di riparazione. Con le due defezioni in difesa, e l’aggiunta di Salvatore Aronica, destinato ormai al Palermo, la retroguardia partenopea necessita obbligatoriamente di rinforzi e il direttore sportivo Riccardo Bigon si sta già dando da fare per arginare una situazione davvero preoccupante. La prima mossa è stata quella di bloccare almeno fino alla prossima estate Hugo Campagnaro. La dirigenza campana intendeva cedere l’esperto difensore argentino visto che a giugno andrà in scadenza e la sua idea è quella di chiudere la carriera in una big italiana, Inter o Juventus in cima alla lista. Il Napoli rinuncerà quindi ad un piccolo compenso ma la scelta è stata obbligatoria. Nel contempo si proverà a recuperare il giovane talento albiceleste Federico Fernandez, sbarcato dall’Estudiantes con un carico di entusiasmo ma mai incisivo in quel del San Paolo. La doppia squalifica concederà maggior spazio al ragazzo e chissà che l’occasione non sia propizia per riscoprire il talento che ha strabiliato in Argentina. Per quanto riguarda il mercato in ingresso, invece, il nome più caldo è quello di Luis Carlos Novo Neto, 24enne difensore di origini portoghese in forza al Siena, reduce da un grande inizio di stagione che ha attirato su di se riflettori importanti. Oltre al Napoli, infatti, il ragazzo piace moltissimo anche alla Juventus e alla Roma. Il patron del club toscano, Mezzaroma, ha recentemente aperto ad una cessione del difensore lusitano ma in cambio però di 8 milioni di euro, in cash o eventualmente in contropartite tecniche. Una proposta decisamente di spessore e toccherà al patron De Laurentiis dare l’ok o meno a Bigon. Continua ad aleggiare su Castelvolturno anche il nome di Matias Silvestre, difensore in partenza dall’Inter dopo soli 6 mesi, molto negativi, che rientrerebbe nella probabile operazione Campagnaro. Pare però che l’ex Palermo e Catania non entusiasmi in pieno Walter Mazzarri e di conseguenza la trattativa è attualmente in stand-by.

Infine, attenzione al solito Salvatore Bocchetti del Rubin Kazan, con il contratto in scadenza a fine dicembre dell’anno prossimo e che piace molto anche alla Juventus.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori