CALCIOMERCATO/ Napoli, De Laurentiis fa il prezzo dei tre Tenori: più di 200 milioni di euro!

Il patron del Napoli, Aurelio De Laurentiis, manda un messaggio alle big del nord nonché a Chelsea, Manchester City e Paris Saint Germain: i tre tenori costano 200 milioni di euro!

03.03.2012 - La Redazione
marek_hamsik_napoli_r400
Marek Hamsik, suo l'acuto che ha chiuso il match (Infophoto)

CALCIOMERCATO – Torna a parlare il focoso presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis e l’argomento principale trattato è il mercato… in uscita. Intervistato da Radio 24 il numero uno di Castelvolturno è stato incalzato su un possibile futuro lontano dal San Paolo del magico trio d’attacco, i famosi tre Tenori di Napoli, Ezequiel Lavezzi, Marek Hamsik ed Edinson Cavani: «Hamsik e Lavezzi non li cedo neanche per 50 milioni – spiega perentorio De Laurentiis -Cavani? Forse a 100 potremmo cominciare a parlarne». Numeri alla mano, quindi, ipotizzando 100 milioni per il Matador, più una sessantina a testa distribuiti fra Marekiaro e il Pocho, fa un totale di 200 milioni di euro e passa. Numeri da far venire i brividi anche a squadre ricchissime come il Manchester City e il Chelsea, guarda caso, due delle società più interessate ai gioielli della bottega partenopea. Poi De Laurentiis snocciola al meglio la questione: «Ho preso Hamsik che era un ragazzino e oggi è maturato ed è diventato una persona seria. No, per cinquanta milioni non lo venderei. Lavezzi alla stessa cifra? Assolutamente no. Lui è l’anima di questa squadra». Ma la cosa certa è, che come spiega lo stesso presidente campano, nessuno gli ha mai chiesto i tre tenori; la solfa è sempre la stessa: tante notizie, indiscrezioni, rumors, osservatori, ma poi di offerte concrete neanche l’ombra. Probabilmente un chiaro messaggio ai naviganti, e vedendolo dal rovescio della medaglia si potrebbe anche interpretare una situazione del tipo: io i tre tenori li venderei anche ma prima fatemi vedere quanto mi offrite. E’ chiaro che il trio è incedibile ma qualora dovesse presentarsi lo sceicco di turno con assegni da capogiro tutto potrebbe succedere. Ma attenzione al caso Lavezzi. Non va infatti dimenticato che il nazionale argentino ha inserito nel suo contratto la famosa clausola rescissoria da 31 milioni di euro e di conseguenza se una società si presentasse all’ombra del Vesuvio con tale assegno, e Lavezzi volesse, potrebbe avvenire il trasferimento. C’è spazio anche per parlare di Mazzarri. Il tecnico toscano sembra essersi ripreso alla grande dopo un periodo di appannamento e nel contempo sarebbero tornate le voci sull’Inter.

De Laurentiis a riguardo spiega, non chiudendo definitivamente la porta: «Cedere Mazzarri? Ma no, non è mica un giocatore, è un tecnico e dunque non può essere venduto. Tra l’altro non ha difetti, è ben concentrato e sempre sul pezzo. Ora, comunque, è presto per parlare di certe cose: in un futuro prossimo c’incontreremo io e lui».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori