NAPOLI/ Inler: Poco brillanti a Parma. Lavezzi? Il suo segreto è…

- La Redazione

Lo svizzero torna sul match del Tardini, in cui la squadra, ammette, non ha brillato molto per vari motivi. Idee chiarissime anche sul ‘magic moment’ vissuto dal Pocho…

gokhan_inler_r400
Gokhan Inler (Infophoto)

Del Napoli visto a Parma meglio dimenticare quasi tutto. Gli infortuni in difesa (Grava e Britos), un centrocampo fuori fase e un attacco dove Lavezzi ha sì segnato il decisivo gol del 2-1 (in offside…), ma se n’è anche divorati un altro paio, il secondo dei quali a porta vuota. Sono arrivati, però, i tre punti e per una volta può anche andar bene così. Raramente gli azzurri vincono giocando male: è successo ieri al Tardini, e ne ha fatto le spese la volenterosa squadra dell’ex Roberto Donadoni. Che ha molto da recriminare sulla direzione di gara dell’arbitro Valeri, che ha collezionato strafalcioni in serie, e tutti relativi ad episodi-chiave del match. Che il Napoli non abbia brillato a Parma è un fatto che Gokhan Inler, intervenuto oggi ai microfoni di Sky, non ha alcun problema ad ammettere. Lo svizzero, però, ha voluto sottolineare anche i motivi che hanno impedito alla squadra di far bene come al solito: “La scorsa settimana in tanti di noi erano impegnati con le nazionali e non era facile giocare alle 12.30”. La squadra, a suo dire, può dare sicuramente di più, soprattutto per cercare di dare ulteriore fastidio alla Lazio, divenuta, dopo il successo nel derby, la rivale più pericolosa nella corsa Champions. Al terzo posto il Napoli ci crede, fa sapere Inler, l’importante è “restare sempre concentrati e lavorare sempre di più”. Ora i partenopei sono attesi dall’ostacolo Cagliari. Una sfida che si preannuncia tutt’altro che facile, considerando anche le due sconfitte di fila rimediate dai sardi al cospetto di Lecce e Siena. Al San Paolo la squadra di Davide Ballardini non potrà fallire ancora. Eco perchè ai ragazzi di Mazzarri converrà seguire il consiglio di Inler di rimanere calmi e con i piedi per terra. “Il Cagliari è una squadra tosta e molto difficile da affrontare”, annota lo svizzero, tutt’altro giocatore rispetto alla prima parte di stagione. I progressi mostrati nelle ultime settimane sono evidenti, ma l’ex-Udinese preferisce pensare solamente alla squadra: “Stiamo cercando di crescere tutti per migliorarci e fare sempre meglio”. Uno che sta onorando in pieno la missione è indubbiamente il Pocho Lavezzi, che a Parma ha messo dentro il suo quinto gol nelle ultime quattro gare.

“Il suo segreto è lavorare sempre con allegria”, confida Gokhan, che aspetta con ansia, come tutto il popolo azzurro, la sfida di Londra col Chelsea. La sua ricetta è semplice: “Non sbagliare niente in difesa e poi colpire al momento giusto”. Come nel miglior Mazzarri-style.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori