DIRETTA/ Lecce-Napoli live (serie A 2011/2012): la partita in temporeale

- La Redazione

Lecce e Napoli giocano oggi alle 15 al Via del Mare per la 33esima giornata di serie A. Il Lecce in gran forma si gioca la salvezza, il Napoli insegue ancora il terzo posto per la Champions.

NapoliLecce_R400
Luis Muriel: doppietta per lui e sette gol in campionato (Infophoto)

Alle ore 15, in questa giornata di recupero del campionato, va in scena uno dei derby del Sud della serie A: Lecce-Napoli. Non è una partita scontata, nonostante la classifica possa trarre in inganno: il Lecce infatti è in gran forma, ha fatto una grande rimonta e, pur occupando ancora il terzultimo posto della classifica, ha notevolmente accorciato sulle avversarie, tra l’altro lasciando anche per strada qualche punto che per il gioco espresso avrebbe meritato. Il Napoli invece si è appena rialzato dopo tre sconfitte consecutive, resta in piena corsa per il terzo posto ma accusa uno stato di forma deficitario, probabilmente un rilassamento a livello psicologico e qualche infortunio di troppo. Attenzione quindi alle possibilie sorprese, chi pensa a tre punti facili per il Napoli sbaglia a leggere la partita. Entrambe cercheranno di vincere: il pareggio potrebbe non bastare per raggiungere i rispettivi obiettivi.

Il Lecce arriva da cinque risultati utili consecutivi. Dopo lo stop contro il Milan, i salentini sono andati a prendersi 9 punti, frutto di due vittorie e tre pareggi, con partite come quella contro la Roma, dominata, o il 2-1 di Catania, arrivato in extremis e preziosissimo. Il Lecce rende meglio in trasferta, perchè giocando di rimessa può scatenare l’incredibilie velocità e talento di Cuadrado e Muriel; fa più fatica quando deve fare la partita, e questo si riflette anche nell’andamento al Via del Mare: 15 punti conquistati, frutto di appena 3 vittorie con 6 pareggi, mentre sono 21 i gol segnati con 24 subiti. Da tenere d’occhio sono soprattutto i due attaccanti: Di Michele e Muriel hanno segnato 18 gol in due, e anche oggi possono fare male a una difesa, quella del Napoli, che non è più solida come un tempo. Cosmi proverà a centrare la salvezza sul campo, poi si vedrà come il giudice sportivo interverrà sullo scandalo del calcioscommesse. 

Il Napoli è tornato a vincere nel weekend piegando il Novara 2-0. I punti mancavano alla banda di Mazzarri da tre giornate: un periodo nero per i partenopei, che pure venivano da nove risultati utili consecutivi e avevano ripreso grande slancio nella rincorsa al terzo posto. Adesso i punti di ritardo dalla Lazio sono 4, perchè i biancocelesti sono stati fermati proprio dal Lecce: il vantaggio del Napoli è stato quello di squadre che davanti sono andate lente, ma adesso bisogna riprendere la marcia. Sono appena 4 i punti conquistati nelle ultime 5 giornate, in cui De Sanctis ha subito la bellezza di 11 gol e la squadra ne ha realizzati appena 6: non sono numeri da grande squadra. Lontano dal San Paolo il Napoli ha fatto 21 punti, vincendo solo 5 volte e perdendo 5 delle 8 gare chiuse senza punti quest’anno. Mancherà Lavezzi, ed è una tegola, perchè il Pocho ha già segnato 9 gol ed è l’unico in grado di far cambiare passo alla formazione di Mazzarri. C’è però Cavani, che anche quest’anno ha raggiunto 20 reti: sarà supportato da Hamsik, che di gol ne ha fatti 7 ma non sembra troppo in forma nell’ultimo periodo.

Il Lecce dovrà necessariamente fare la partita, e questo potrebbe essere un problema viste anche le capacità del Napoli in contropiede. Dovremmo assistere a una gara veloce e dai ritmi alti, perchè le due squadre prediligono il gioco sulle fasce e gli inserimenti senza palla. Lo vedremo: Lecce-Napoli sta per iniziare, segui e commenta la diretta sul nostro sito.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori