CALCIOMERCATO/ Napoli, Balzaretti e Migliaccio: De Laurentiis prova il doppio colpo

Il Napoli prova il doppio colpo rosanero: acquistare in tandem i cartellini di Migliaccio e di Federico Balzaretti offrendo soldi più Eduardo Vargas

23.05.2012 - La Redazione
Balzaretti
Federico Balzaretti (foto Infophoto)

CALCIOMERCATO – E’ un mercato a tutto campo quello del Napoli. La società partenopea, fresca della grande vittoria in Coppa Italia contro la Juventus, primo trofeo vent’anni anno il magico periodo di Diego Armando Maradona, lavora senza sosta alla ricerca dei possibili innesti per la prossima stagione. I nomi noti sono quelli di Gabbiadini, Insigne, Giovinco, ma ve ne sono alcuni particolarmente nuovi che stanno circolando con insistenza in quel di Castelvolturno nelle ultime ore. Stiamo parlando precisamente della coppia Balzaretti-Migliaccio. Il terzino sinistro del Palermo piace moltissimo alla Lazio, ed in passato è stato vicino anche al Paris Saint Germain e al Milan. I campani, in realtà, sembrerebbero essere balzati in un sol colpo in pole position visto che potrebbero offrire in cambio dell’ex Juventus il cartellino del talento cileno Eduardo Vargas, soprattutto nel caso in cui l’operazione Dybala non si concretizzasse, più cash. Ma non finisce qui perché il Napoli guarda in quel del Renzo Barbera non soltanto per il biondo terzino. Nel mirino de presidente Aurelio De Laurentiis vi è infatti da tempo anche il mediano di centrocampo Giulo Migliaccio in disuso in quel di Palermo e con le valigie in mano. Sia Migliaccio quanto Balzaretti sono in scadenza al 30 giugno del 2013, fra circa un anno, e di conseguenza il loro mancato rinnovo potrebbe coincidere con un addio. Un doppio colpo relativamente low cost quello del Napoli se dovesse essere portato a termine; un’operazione che subirà sicuramente aggiornamenti, in un senso o nell’altro, nei prossimi giorni, con l’avvicinarsi all’apertura ufficiale delle liste. Un Napoli dicevamo “vivo” a 360° e naturalmente non può mancare la sua presenza in Sudamerica. L’America Latina è infatti l’habitat naturale del direttore sportivo Riccardo Bigon e del capo osservatori Maurizio Micheli. Diversi gli obiettivi nel mirino, idee che si stanno facendo più concrete dopo il WyScout forum di settimana scorsa. Il primo è Rolin, difensore del Nacional Montevideo nonché della nazionale uruguagia Under-23. Classe 1989 andrà alle Olimpiadi e garantisce molta esperienza. C’è poi Silva, del Fenix, anche’esso di origini urugagie e anch’esso pronto a partire per la spedizione olimpica.

Infine c’è Diego Rolan, classe 1993, attaccante del Defensor Sporting reduce da un’ottima stagione.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori