CALCIOMERCATO/ Napoli, Lavezzi, Lucescu propone lo scambio con Douglas Costa

La proposta del tecnico rumeno al patron De Laurentiis. Il Pocho, a suo dire, potrebbe fare molto comodo al suo club, lo Shakhtar Donetsk, mentre il brasiliano…

24.05.2012 - La Redazione
napoli_lavezzi_R400
Ezequiel Lavezzi (Foto: Infophoto)

Non passa giorno che Ezequiel Lavezzi non venga accostato ad una squadra diversa, il calciomercato del Napoli avrà il suo bel da fare. Tra Psg, Anzhi e Inter è un balletto continuo, senza trascurare i possibili inserimenti dei due Manchester, con lo United, a quanto pare, tornato in prima fila. All’elenco dei club potenzialmente interessati al giocatore si è aggiunto anche lo Shakhtar Donetsk. E’ stato il tecnico Mircea Lucescu a farsi avanti, nel corso del suo intervento odierno ai microfoni di Radio CRC. Da parte del rumeno è arrivata una proposta piuttosto intrigante: procedere ad uno scambio tra il Pocho e Douglas Costa, trequartista di grande talento già accostato in passato ai colori azzurri. Anche il brasiliano, ha ricordato Lucescu, ha una clausola rescissoria. Sia lui che Lavezzi sono giocatori di grande talento e l’eventuale arrivo dell’argentino in Ucraina consentirebbe al club di Donetsk di fare un deciso salto di qualità. Lo stesso Costa, inoltre, ha espresso il desiderio di cambiare aria, come del resto il collega, per cui l’ipotesi di uno scambio non sembra così campata in aria. Ma il funambolo azzurro accetterebbe la destinazione Shakhtar? Questo è tutto da vedere, anche perchè l’appeal degli ucraini non è di certo paragonabile a quello di altre big date sulle sue tracce. Resta da capire, però, chi si farà avanti concretamente con i soldoni tra le mani. Perchè De Laurentiis è stato chiaro: pagare moneta, vedere cammello. E finora di monete, almeno nella quantità desiderata dal patron, se ne son viste davvero poche. Non è da escludere che presto Lavezzi chieda un incontro al presidente, in modo da forzargli la mano e convincerlo a dare l’ok alla sua cessione, magari anche ad una cifra inferiore a quella prevista dalla clausola. Impresa difficile: francamente non vorremmo essere nei panni dell’attaccante, che dopo cinque anni sente il desiderio di cambiare aria. A Napoli è venerato come un re, ma questo aspetto ha iniziato forse a dargli noia. Il Pocho vorrebbe vivere una vita un po’ più da ragazzo normale, senza essere assediato appena mette il piede fuori casa. E poi a 27 anni, nel pieno della carriera, sente che è arrivato il momento di fare il grande salto. Non solo dal punto di vista economico, dell’ingaggio, ma anche della competitività. Ci vuole una big per illuminare il suo cammino e la sua carriera professionale.

E’ questo il suo pensiero, anche se siamo certi che i tifosi azzurri più accaniti non capiranno le sue smanie. De Laurentiis ha già salutato il Pocho anche se vuole i 30 milioni di euro presenti nella clausola, Lucescu offre il giovane Douglas Costa, il patron del Napoli difficilmente si accontenterà.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori