CALCIOMERCATO/ Napoli, Lavezzi al PSG? Cavani giura: Resto per vincere

Il Matador promette massima fedeltà ai colori azzurri. Le sirene di mercato non lo infastidiscono, il suo obiettivo è restare a Napoli per vincere trofei sempre più importanti…

27.05.2012 - La Redazione
cavani_saluto_r400
Edinson Cavani (Infophoto)

E se il calciomercato estivo del Napoli si è aperto con le notizie sempre più fosche di un addio del Pocho Lavezzi con destinazione PSG (o Inter? Chissà), c’è una love stori partenopea che pare invece destinata a continuare e – se possibile – a rafforzarsi ulteriormente. E’ la ‘love story’ tra Edinson Cavani ed il Napoli che dopo uno scossone subito dalle voci che volevano in questa finestra di mercato un clamoroso trasferimento del Matador Cavani alla Juventus pare invece destinata a rinsaldarsi più forte che mai. “Sto bene con la maglia azzurra”, ha giurato il Matador dal ritiro di Mosca, prima dell’amichevole tra Uruguay e Russia (terminata 1-1). Per lui la Coppa Italia appena conquistata rappresenta semplicemente un primo passo verso successi sempre più importanti. “Nella prossima stagione vorremmo fare ancora meglio”, è il proclama lanciato dal bomber uruguaiano, le cui reti (ben 66 in due anni) sono state fondamentali per le fortune del club partenopeo. Che mai e poi mai vorrebbe rinunciare al suo apporto. “Leggo le notizie di mercato che mi riguardano, ma non mi infastidisco, so come vanno le cose”, le sue parole al portale ‘El Observador’. Cavani non lascia e anzi raddoppia, la sua volontà è quella di continuare a regalare soddisfazioni ai tifosi del Napoli. Le big italiane ed europee, dunque, possono attendere, a partire dalla Juventus, che era data tra le principali corteggiatrici dell’attaccante. Ultimamente, però, le mire della Vecchia Signora sembrano essersi spostate sul campionato inglese, laddove segnano e fanno meraviglie Robin Van Persie e Luis Suarez. Meglio per De Laurentiis che, comunque, difficilmente avrebbe ceduto in un colpo solo i due assi più luminosi della squadra. Già, perchè Ezequiel Lavezzi sembra ormai al passo d’addio. Per lui continuano a battagliare Paris Saint-Germain ed Inter, con i francesi – forti della loro proposta di ingaggio da 5 milioni annui – leggermente avvantaggiati. I nerazzurri potrebbero spuntarla con le contropartite tecniche (Pandev, Ranocchia, forse Pazzini), ma la trattativa, in un senso o in un altro, può ancora avere esiti imprevedibili. Non ne avrà, invece, la telenovela legata al futuro di Cavani. La volontà del ragazzo di Salto è chiara ed in casi come questo è fondamentale. Le grandi d’Europa dovranno farsene una ragione. Ora la palla passa al patron De Laurentiis, chiamato a costruire un Napoli da vertice. La linea presidenziale, in verità, sarebbe quella di costruire una squadra di giovani rampanti, che vinca negli anni, perchè non ha senso, ad esempio, conquistare un trofeo e poi arrivare quindicesimi nella stagione successiva, come ha spiegato il ds Bigon di recente. Ma per vincere subito – come vorrebbe Cavani, e non solo – servono soprattutto i campioni.

E il Napoli, da centrocampo in giù, non è che ne abbia moltissimi. E’ soprattutto lì che bisognerà investire: capito, Aurelio?



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori