CALCIOMERCATO/ Napoli, Armero o Cissokho a sinistra?

- La Redazione

Azzurri in cerca di un laterale mancino. Bocciato Dossena, serve un giocatore dal rendimento più affidabile: in corsa i due esterni di Udinese e Olympique Lione…

pablo_armero_r400
Armero (infophoto)

Il Napoli ha un problema a sinistra. E’ su quella fascia, infatti, che permane un vuoto, da riempire assolutamente nella prossima sessione di mercato. Andrea Dossena sembra destinato all’addio: è reduce da una pessima stagione, andrà via senza troppi rimpianti. O forse sì, viste le aspettative che lo circondavano al momento del suo ritorno in Italia, dopo l’esperienza altalenante di Liverpool. Il mancino di Lodi è richiesto con insistenza dal Milan, che ha fiutato l’affare low cost. Sembra molto probabile che De Laurentiis sia disponibile a sedersi attorno ad un tavolo per trattare. Poi si porrà il problema del sostituto. Anzi, si è già posto, visto che a Castel Volturno sono partite le grandi manovre per reperire un laterale abile nel coniugare quantità e qualità e nel coprire al meglio tutta la fascia. Due sono i candidati tenuti sotto osservazione, vale a dire Pablo Armero dell’Udinese e Aly Cissokho del Lione. I due vengono valutati intorno ai 9-10 milioni di euro, una cifra tutto sommato abbordabile. Entrambi brillano più in fase offensiva che difensiva, e questo è un aspetto da non sottovalutare. Con ‘turbo’ Maggio sulla destra, si rischia di spingere troppo avanti il baricentro della squadra, con il rischio di notevoli scompensi tattici. Ecco perchè bisognerà scegliere con molta, molta attenzione. Armero, contratto in scadenza nel 2015, guadagna meno di un milione di euro all’anno a Udine, ma si sa che con i Pozzo non è mai facile trattare. I precedenti Inler e Quagliarella, ad ogni modo, depongono a favore della trattativa. Sul colombiano, comunque, ci sono già tante squadre: in Italia si era vociferato della Roma, per tacere dei soliti club inglesi e spagnoli. Forse più contenuta la lista delle pretendenti di Cissokho, che non viene ritenuto incedibile dall’Olympique Lione. Anche lui non guadagna moltissimo (intorno al milione di euro a stagione). Qualche anno fa, fu ‘scartato’ dal Milan per via di un presunto problema ai denti, fatto che scatenò l’ironia del presidente del Porto, suo club di allora. Chi arriverà tra Armero e il francese si giocherà il posto con il jolly Zuniga, elemento interessante quanto discontinuo. Nonostante quest’ultimo aspetto, tuttavia, il colombiano ex Siena ha spesso trovato il modo per farsi apprezzare.

Contro la Roma, ad esempio, ha siglato un’autentica prodezza. Tante volte, inoltre, si è reso protagonista di prestazioni di grande utilità tattica. Basterà disciplinarlo un altro po’ e il Napoli avrà un giocatore completo. Pronto a duellare con il famoso Mancino in arrivo dal mercato…



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori