DIRETTA/ Palermo-Napoli live (0-1 p.t. Serie A 2012/2013): la partita in temporeale

- La Redazione

Palermo-Napoli chiude il primo tempo in un infuocato stadio Barbera. Partita tutta da vivere nella ripresa che si preannuncia emozionante. La diretta di Palermo-Napoli live la ripresa

Palermo_Napoli
Un'immagine di un precedente tra le due squadre (Infophoto)

Il primo tempo di Palermo-Napoli finisce 1-0 per il Napoli grazie alla rete messa a segno da Marek Hamsik all’ultimo sorso di frazione, nel terzo ed ultimo minuto di recupero. Sannino conferma il 3-5-2 con Brienza interno nella cerniera centrale di mezzo, mentre in difesa Munoz rileva l’annunciato Garcia. In attacco la coppia Miccoli-Hernandez. Mazzarri presenta il 3-5-1-1 varato nelle amichevoli precampionato con Insigne a supporto di Cavani. I primi dieci minuti sono di studio: il Palermo tende ad aspettare la manovra napoletana che però non si sbottona oltre una pressione di alterna efficacia nella trequarti avversaria. Duello Uruguay: se Hernandez fa il pigro e fa infuriare Sannino, Cavani si conferma punta multiuso facendosi notare sui due lati del campo. El Matador confezina giocate notevoli, nel bene (percussione celeste sventata da Cetto, rincorsa con chiusura in corner su Bertolo) e nel male. A tal proposito va spiegata l’occasionissima del minuto 38: sullo spiovente di Inler, Bertolo s’addormenta e consente a Maggio di girare al centro di testa; nel presepe di sale palermitano irrompe Cavani che da un metro manda sulla traversa colpendo di piatto destro, col pallone che rimbalza sulla riga bianca (senza entrare) e poi verso il suo destino vagabondo, che la frettolosa crapa di Cetto dirotta verso strade di campo più sicure. Resta l’unico vero pericolo prodotto dal Napoli nella prima frazione: il resto sono pallacce di Cannavaro a scavalcare e un sinistro di Hamsik da zona proibita che sorvola di poco la traversa (25′). Prima del minuto decisivo, l’ultimo disponibile, il terzo dei tre di recupero assegnati dall’arbitro Orsato. L’intraprendente Campagnaro spinge l’ennesimo pallone sulla fascia destra,: parallelo a lui galoppa Hamsik che raccolgie il suggerimento, controlla e da posizione defilata scarica un destro di fuoco che buca le mani di Ujkani. Il vantaggio azzurro è meritato: il Palermo è rimasto troppo guardingo relegando le proprie speranze in contropiedi non troppo convinti e calci piazzati infruttiferi. Non aiuterà i rosanero l’infortunio di Brienza, uscito prematuramente dal campo al 21′ per un problema di sospetta natura muscolare. Al suo posto è entrato Migliaccio

Risorsa non disponibile



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori